Stradone di Campogialli, dopo la frana attesa per l’avvio dei lavori. I residenti: “Situazione difficile”

L’impegno di spesa stimato dal Comune di Terranuova per la messa in sicurezza e il ripristino della viabilità ammonta a circa 115mila euro. Ma i lavori al momento non sono ancora partiti e la pazienza dei residenti comincia a vacillare.

Claudia Failli
Claudia Failli
Invia per email  |  Stampa  |   17 aprile 2017 16:05  |  Pubblicato in Attualità, Fotogallery, Arezzo, Valdarno


I chilometri che collegano la Setteponti a Campogialli sono circa due. Un viale lungo attraversa la campagna e arriva fino al piccolo borgo immerso nel verde della campagna terranuovese.
Una manciata di chilometri che però dallo scorso autunno non sono più percorribili. Già perché 300, 400 metri dopo lo svincolo sulla Sp1 delle transenne impediscono il passaggio a tutti i veicoli.

Le ragioni? Presto detto.

Lo scorso novembre, a causa dalle intense piogge che si sono abbattute sul territorio, uno dei muri di contenimento dello stradone ha ceduto provocando il franamento di una delle due carreggiate.

Il Comune di Terranuova Bracciolini, subito dopo l’accaduto, intervenne. Transenne e traffico interdetto in attesa di realizzare i lavori di messa in sicurezza.
Era febbraio quando alla ex scuola di Campogialli la popolazione incontrò il sindaco Sergio Chienni e l’assessore ai lavori pubblici Mauro Di Ponte per ottenere risposte.


“Dovremo attendere agosto – dicono i residenti della frazione – da novembre scorso viviamo una situazione di forte disagio. I bus non passano più e anche per i ragazzi e i bambini che devono andare a scuola i disagi non mancano. Sappiamo che ci sono state delle complicazioni ma la situazione sta diventando davvero molto difficile per noi”.

L’impegno di spesa stimato dal Comune di Terranuova per la messa in sicurezza e il ripristino della viabilità ammonta a circa 115mila euro.

Ma i lavori al momento non sono ancora partiti e la pazienza dei residenti comincia a vacillare.

 Claudia Failli 
Claudia FailliValdarnese di nascita e aretina di adozione. Cittadina del mondo grazie al web (cit.). Appassionata di fotografia, video e social network. Il mondo lo guardo da un oblò ma non mi annoio nemmeno un po'.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus