Sicurezza stradale: la Municipale di Bibbiena fa lezione agli studenti

Gli incontri avranno una durata di due ore ciascuno, nelle quattro terze e si terranno nei giorni 10-11-19-21 aprile prossimi.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   7 aprile 2017 11:38  |  Pubblicato in Attualità, Casentino


L’amministrazione di Bibbiena punta sui giovani per una nuova cultura della sicurezza stradale. Il corpo di polizia municipale insieme al comandante Enrica Michelini, ha redatto un vero e proprio calendario di incontri con gli studenti delle scuole medie per parlare di sicurezza e dei corretto utilizzo degli scooter.

Punteremo in particolare l’attenzione sull’uso del cellulare alla guida – spiega la comandante Michelini – ma anche sulla guida in stato di ebbrezza derivante dall’uso di alcolici. Oltre alla lezione teorica i ragazzi affronteranno un percorso indossando degli occhiali che simuleranno lo stato di ebbrezza e questo per far sperimentare loro, in concreto, cosa può significare mettersi alla guida in condizioni psico-fisiche alterate”.

Gli incontri avranno una durata di due ore ciascuno, nelle quattro terze e si terranno nei giorni 10-11-19-21 aprile prossimi.

“Rammentiamo l’importante percorso che la polizia municipale ha fatto negli scorsi mesi – fanno sapere dal Comune bibbienese – sempre all’interno delle scuole medie del territorio comunale, sulla piaga sociale del bullismo in collaborazione con la psicoterapeuta Chiara Giannini, un progetto che ha riscosso grande successo tra i giovanissimi e le famiglie.  Quello della sicurezza stradale verrà svolto con lo stesso format, puntando a rendere consapevoli gli studenti su problematiche emergenti che possono mettere in serio pericolo la propria vita, ma anche quella degli altri. Un approccio quindi di condivisione e non accademico che funziona proprio per la sua capacità di coinvolgere emotivamente e rendere intimamente consapevoli i giovani”.

Alcuni dati

L’Italia si colloca, come numero di morti, al 14° posto nell’Ue e il costo totale per gli incidenti mortali ammonta a 17 miliardi e mezzo di euro (fonte: Ministero Infrastrutture e Trasporti). I decessi tornano ad aumentare per la prima volta dopo quindici anni, sono 38 in più rispetto al 2014 (+1,1%). Il tasso di mortalità stradale (morti per milione di abitanti) passa da 55,6 a 56,3 tra il 2014 e il 2015 anche se, rispetto al 2010, le vittime della strada diminuiscono del 16,9%.

blog comments powered by Disqus