"Non abbiamo un pianeta B", gli studenti di Arezzo si uniscono all'appello per il clima di Greta Thunberg

Anche in provincia flash-mob, scioperi e sit-in in occasione dei Fridays for future contro il cambiamento climatico

"Non abbiamo un pianeta B". Oggi è la giornata in cui gli studenti manifestano per aumentare la sensibilità nei confronti del tema del cambiamento climatico. Anche Arezzo si mobilita in questo 15 marzo 2019: in tutto il mondo il “Fridays for future” cerca di muovere le coscienze rispetto agli sconvolgimenti ecologici in atto.

a

L'iniziativa Fridays for future e Greta Thunberg

Gli studenti di tutte le latitudini - riporta Today - scendono in piazza per lo sciopero di venerdì 15 marzo. Una protesta che non sarà come tutte le altre: per lo sciopero ribattezzato 'Global Strike' i giovani di tutto il mondo, dalla Svezia all'Australia, passando ovviamente per l'Italia, scenderanno in piazza per chiedere ai governanti della Terra provvedimenti seri contro il riscaldamento climatico, per correre ai ripari prima che sia davvero troppo tardi. A scegliere la data dello sciopero è stata la sedicenne svedese Greta Thunberg, promotrice delle marce dei giovani per la lotta al cambiamento climatico in tutta Europa, che adesso è stata indicata come candidata al premio Nobel per la Pace 2019.

Ad Arezzo e in provincia

Questa mattina molti studenti e professori aretini si sono uniti per manifestazioni, sit-in e flash mob: in città (ed esempio, nelle foto, quelli del Tecnico industriale Galileo Galilei - indirizzo Biologico ambientale - e Liceo Vittoria Colonna), ma anche nel resto della provincia (Civitella in Valdichiana, Terranuova Bracciolini solo per fare due esempi). E oggi ci sarà un appuntamento, intitolato "Arezzo per il clima", in piazza Sant'Agostino alle 17,30, organizzato sempre da studenti aretini, a cui ha aderito anche Legambiente.

Lezioni a tema ambientale al liceo Colonna

La mobilitazione contro il cambiamento climatico - spiega una nota della scuola aretina - parte dagli studenti di tutto il mondo, chiamati a raccolta da svedese Greta Thunberg, adolescente svedese, che ha lanciato un appello durante il Forum economico di Davos. Il Liceo Colonna di Arezzo dedica la giornata alle problematiche ambientali dovute all’attività umana, che stanno avendo un forte impatto sul nostro pianeta alterandone gli equilibri ambientali. Gli squilibri che ne derivano si riversano anche in campo economico e sociale con gli effetti che tutti conosciamo. Il dirigente Scolastico Maurizio Gatteschi ha sollecitato i docenti “ a dedicare la propria lezione alle problematiche ambientali, che tra l’altro afferiscono allo sviluppo obbligatorio della cosiddetta “cittadinanza attiva”, così da creare negli studenti quella sensibilità verso l’ambiente e gli “altri” utile al perseguimento fattivo di un futuro migliore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento