16 milioni per l’Ausl Toscana sud est. Serviranno, anche, per rifare il blocco operatorio del San Donato

Via libera alle procedure di appalto per l’avvio dei cantieri e l’acquisto di nuove apparecchiature

Quasi 16 milioni di euro in arrivo per l’Ausl Toscana sud est. E’ di queste ore la comunicazione della Regione Toscana sull’approvazione da parte del Ministero della salute dei quattro progetti presentati dall’Ausl Toscana sud est per un importo complessivo di 15 milioni e 873 mila euro, destinati all’acquisto di apparecchiature sanitarie e ai lavori di rifacimento del blocco operatorio dell’ospedale “San Donato” di Arezzo; al secondo stralcio dei lavori del pronto soccorso dell’ospedale di Nottola e all’avvio delle attività delle Cure intermedie e dell’Hospice presso l’ex ospedale psichiatrico “San Niccolò” di Siena.

L’approvazione dei progetti consente l’avvio formale delle procedure di appalto per l’apertura dei cantieri nel 2020. L’aggiornamento della Radioterapia di Arezzo e del Valdarno è atteso, al più tardi, entro il prossimo mese di ottobre.

Il finanziamento di quasi 16 milioni di euro è così articolato: 2 milioni e 275 mila euro circa sono destinati all’ammodernamento del parco tecnologico del blocco operatorio dell’ospedale “San Donato” di Arezzo (di cui 875 mila euro serviranno per l’acquisto di nuove apparecchiature; 700 mila euro per l’acquisto di un angiografo e altrettante 700 mila euro saranno utilizzati per l’aggiornamento della Radioterapia di Arezzo e del Valdarno); 6 milioni e 560 mila sono, invece, destinati al primo stralcio dei lavori del blocco operatorio sempre del “San Donato” di Arezzo.

Per l’ampliamento e la ristrutturazione del Pronto Soccorso dell’ospedale di Nottola è in arrivo 1 milione e 509 mila euro(secondo stralcio dei lavori); mentre per l’avvio delle nuove attività delle Cure intermedie e dell’Hospice presso l’ex ospedale psichiatrico “San Niccolò” di Siena sono stati stanziati 5 milioni e 529 mila euro complessivi.

Un’iniezione di risorse che permette all’Ausl Toscana sud est di innovare le tecnologie e di portare a compimento progetti fondamentali per questa Azienda e, soprattutto, per le comunità di Arezzo, Siena e Grosseto”, ha dichiarato il direttore generale Antonio D’Urso.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Moto "ibrida e fantasma" correva sui tornanti dello Spino: sequestrata. Forestali: "Mai viste tante modifiche"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Si tuffano per fare snorkeling: un 17enne e una 16enne rischiano di annegare per un attacco di panico

  • Ennesimo incidente. Scontro furgone moto, grave il giovane centauro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento