San Giovanni, dalla Regione arrivano 35mila euro per la sicurezza

La giunta toscana ha approvato una delibera che concede, per la prima volta, un finanziamento per interventi su piccole frazioni

In arrivo 35mila euro dalla Regione per il Comune di San Giovanni Valdarno. La giunta toscana ha infatti approvato con un’apposita delibera lo “Schema di convenzione tra la Regione Toscana e il Comune di San Giovanni Valdarno per la realizzazione del progetto pilota "Rigener-azioni di quartiere", concedendo appunto il finanziamento richiesto dall’amministrazione comunale. Ne dà notizia la consigliera regionale del Pd, Valentina Vadi, che esprime soddisfazione per la decisione.

"Voglio ringraziare l’assessore Bugli in particolare – dice Vadi – perché questo progetto viene finanziato sulla scorta delle azioni che la Regione sta portando avanti sul tema della sicurezza e della riqualificazione urbana ed è il primo finanziamento che viene concesso a un comune non capoluogo. Com’è noto, il progetto "Rigener-azioni di quartiere" si riferisce a due quartieri (Ponte alle Forche e Porcellino) che insistono su un territorio tra i Comuni di San Giovanni Valdarno, Figline e Incisa Valdarno e Cavriglia, quindi tre Comuni e due Province. L’assessorato regionale – spiega ancora Vadi – ha voluto “premiare” lo sforzo progettuale condiviso dai Comuni, che nasce anche grazie alla pregevole azione del Comitato “I Ponti”. Un buon lavoro di squadra, insomma, al quale credo di aver dato anche il mio contributo sostenendone le ragioni nei confronti della giunta regionale. Perché c’è davvero bisogno di intervenire in un tessuto urbano residenziale e di edilizia popolare, fortemente trasformatosi negli ultimi anni, dove le attività economiche risentono della crisi e dove molte le imprese hanno cessato l’attività, lasciando anche un vuoto urbanistico che ha avuto ripercussioni sulla vita sociale del quartiere.

Spero che ora – conclude la consigliera – si possa velocemente dare il via al progetto per provare a migliorare le condizioni attuali e il futuro delle persone che vivono nelle frazioni interessate".

Il Progetto "Rigener-azioni di quartiere" ha come obiettivo principale quello di migliorare la vivibilità e la sicurezza del quartiere Ponte alle Forche - Porcellino, promuovendo occasioni di incontro tra i cittadini, con particolare attenzione al mondo giovanile, e mettendo in atto processi di co-progettazione e co-produzione di interventi di rigenerazione sociale e ambientale finalizzati a: - creare una rete di soggetti attivi presenti sul territorio finalizzata alla co-progettazione di azioni e alla sostenibilità del progetto nel tempo; - favorire uno scambio intergenerazionale tra gli abitanti del quartiere; - coinvolgere la popolazione del quartiere con particolare attenzione alle fasce più deboli e a coloro che più difficilmente partecipano alle iniziative pubbliche; organizzare eventi che offrano occasioni di confronto e incontro tra gli abitanti;rafforzare le - competenze trasversali e relazionali dei giovani ragazzi coinvolti; realizzare interventi di riqualificazione di alcune aree verdi del quartiere.creare nuovi punti di erogazione di servizi pubblici dislocati nel quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento