Differenziata: cresce la raccolta in Valdichiana e ad Arezzo. I dati di Sei Toscana

In linea con la media d’ambito (intorno al 5%) è l’aumenta la percentuale di differenziata nei comuni capoluogo di Arezzo (+45%) e Grosseto (42%), mentre Siena è salita al 41%

La flessione è del 2,3% rispetto all'anno precedente.
Cala la percentuale dei rifiuti urbani raccolti nel primo semestre nel territorio della Ato (Ambito Toscana Sud) che comprende le province di Arezzo, Siena e Grosseto.

A documentarlo è il gestore unico Sei Toscana che rileva come nel primo semestre del 2019 gli scarti raccolti siano scesi a 265mila tonnellate, con una flessione di circa 6 mila tonnellate sullo stesso periodo del 2018, pari al 2.3%.

Molto più consistente è stata la riduzione della produzione di rifiuti indifferenziati, scesa del 10,3% a 142 mila tonnellate, mentre è aumentata significativamente la raccolta differenziata, salita dell’8,7% a 123 mila tonnellate.

La percentuale di differenziata nella Toscana del sud è pertanto aumentata significativamente di circa 5 punti, portandosi al 46,4% dal 41,7% dello stesso periodo dell’anno precedente, con una forte accelerazione rispetto alla media degli ultimi 5 anni (appena superiore all’1% annuo), pur restando su livelli ancora lontani dall’obiettivo del 70% fissato dalla Regione toscana.

Si evidenziano - spiegano dall'autorità di ambito - i primi concreti risultanti dei diffusi interventi di riorganizzazione dei servizi attivati da molte amministrazioni comunali e da Sei Toscana, con l’introduzione della raccolta porta a porta o dei contenitori ad accesso controllato (“cassonetti intelligenti”), in esecuzione della pianificazione approvata dall’autorità d’ambito, finalizzata a ridurre il fabbisogno di smaltimento dei rifiuti indifferenziati per limitare sensibilmente l’utilizzo delle discariche. L’apprezzabile incremento della percentuale di differenziata è l’esito di andamenti molto differenziati nella 18 aree territoriali in cui si suddivide la Ato.

Incrementi superiori al 10% della percentuale di raccolta differenziata si sono infatti rilevate nel Chianti (+ 15% per arrivare al 56%), nella Valdichiana senese (+11% fino al 65%) e nella Val di Merse (+11% per raggiungere il 58%). Percentuali intorno al 60% si registrano anche nella Grosseto Nord (60%) nelle Crete Senesi (59%) e nella Valdichiana aretina (57%).

Poco dinamiche invece (con incrementi della inferiori all’1%) sono risultati il Casentino e dell’Amiata Grossetana (ancora inferiori al 28%).

In linea con la media d’ambito (intorno al 5%) è l’aumenta la percentuale di differenziata nei comuni capoluogo di Arezzo (+45%) e Grosseto (42%), mentre Siena è salita al 41%.

Schermata 2019-08-10 alle 18.18.25-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Dramma nella notte, morto Gabriele Frosini: malore fatale

  • E' morto Beppe Bigazzi, noto volto de La Prova del Cuoco

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Baby inventori aretini portano il futuro in ogni casa. Il vecchio impianto elettrico? Diventa domotico

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento