Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Riorganizzazione differenziata. Tornano i cassonetti in centro ed ecco i kit amianto per l’auto-smaltimento

Lettere e materiali informativi già spediti a 6.500 utenze. E giovedì 6 giugno, all’auditorium Aldo Ducci, incontri per i cittadini

 

Di fatto si tratta di un sistema di raccolta e recupero a due facce. Da una parte c'è il mantenimento del sistema porta a porta per alcune specifiche categorie di scarti, dall'altra invece viene garantito il conferimento h 24 di scarti quali organico e indifferenziato.
Ma non solo. Per abbattere i costi senza rinunciare alle performance di raccolta differenziata, verranno incrementati anche i cassonetti ad accesso controllato che saranno posti in aree specifiche.

E' all'interno della cinta muraria di Arezzo che, nelle prossime settimane, entrerà in vigore il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti. Una novità già anticipata nelle lettere recapitate alle 6.500 utente interessate dalle nuove disposizioni.

Commercianti e cittadini dovranno progressivamente adeguarsi alle modalità di conferimento e smistamento degli scarti prodotti durante la settimana. 

“Un ulteriore cambiamento – commenta il sindaco Alessandro Ghinelli – a cui va il mio plauso perché riconfigura in maniera significativa la parte nobile della città. È il secondo passo dopo quello introdotto con i cassonetti Easy nel centro storico. Il tema della raccolta dei rifiuti solidi urbani è decisivo per una città che ambisce a entrare nel novero delle centri turistici, di conseguenza non possiamo esimerci dal renderla sempre più bella, pulita e decorosa. Mi auguro di vedere aumentate le percentuali di raccolta differenziata e di affrontare con successo, come presidente di Ato Toscana sud, il problema dello smaltimento dei rifiuti nell’ambito in questione che ancora deve scontare le difficoltà della zona fiorentina compresa nell’Ato centro. Per non parlare delle altre sfide decisive: rendere il rifiuto una vera e propria risorsa, sensibilizzare i cittadini e gli operatori economici della bontà di queste nuove modalità di conferimento”.

Occhi elettronici più potenti per stanare i cialtroni: Comune e università al lavoro

La riorganizzazione

Il centro storico sarà diviso in due aree. Nella prima, a partire da lunedì 10 giugno, il porta a porta di carta e cartone si terrà ogni lunedì, mentre quella del multimateriale avverrà ogni martedì e venerdì. Organico e indifferenziato potranno essere conferiti all’interno dei bidoni di prossimità stradali che saranno posizionati nei prossimi giorni.

Nella fascia più esterna del centro storico invece a partire da lunedì 17 giugno, non sarà più attiva la raccolta porta a porta ma saranno a disposizione delle utenze i nuovi cassonetti Easy per la raccolta differenziata. Le postazioni si troveranno in via Garibaldi, via Porta Buia, via Fra’ Guittone, via Pietro Aretino, via Guido Monaco, viale Luca Signorelli, via Spinello, via Petrarca, via Leone Leoni, via Niccolò Aretino, via Margaritone, via Guadagnoli, via Crispi, via Rodi, via Giotto, via Pisano, via Lorenzetti, via Mecenate e via XXV Aprile.

“Questa seconda fase – commenta l’assessore all’ambiente Marco Sacchetti – è molto importante perché comporta anche un cambiamento di abitudini. Nel 2015 abbiamo trovato un sistema di raccolta porta a porta, di fatto spurio e fuori controllo, che comportava costi per i cittadini ma non consentiva il raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata. La nostra è stata una scelta e una scommessa a favore di un sistema di raccolta di prossimità che si adatta anche alla conformazione morfologica della città e alle esigenze delle attività economiche, che abbiamo coinvolto nei mesi scorsi in alcuni tavoli di discussione. Il tutto a costi contenuti, aspetto che si riverbera positivamente sulle tariffe. A questo punto le regole ci sono, devono essere rispettate e per questo attiveremo un sistema di controlli tramite gli ispettori ambientali”.

“Dobbiamo raggiungere i livelli di raccolta differenziata richiesti non solo perché ce lo chiedono alcune norme, ma per il rispetto del territorio nel quale abbiamo la fortuna di vivere e lavorare – commenta Leonardo Masi, presidente di Sei Toscana. Arezzo è conosciuta nel mondo per la sua straordinaria bellezza e Sei Toscana deve ed è pronta, come si vede oggi, a fare la sua parte accompagnando l’amministrazione comunale con il necessario supporto tecnico di strumentazione e know-how per offrire a cittadini e imprese servizi all’altezza delle aspettative”.

Le percentuali, i nuovi kit amianto e gli incontri informativi

Sono in tutto due le date fissate in calendario dall'amministrazione comunale e dal gestore per illustrare i nuovi servizi ai cittadini. Giovedì 6 giugno all’auditorium Aldo Ducci alle 18 e alle 21 chi lo desidera potrà ricevere delucidazioni sulla riorganizzazione del centro storico.

Nell'occasione saranno illustrati anche i dati raccolti direttamente da Sei Toscana all'indomani dell'installazione dei cassonetti ad accesso controllato.

“I risultati che già oggi registriamo, penso al 70% circa di raccolta differenziata sui cassonetti Easy posizionati pochi mese fa, testimoniano come la riorganizzazione dei servizi stia procedendo nella giusta direzione – commenta Giuseppe Tabani, direttore tecnico di Sei Toscana. I prossimi step di attivazione contribuiranno a migliorare il servizio e a renderlo ancor più efficiente ed efficace. Proseguiamo il nostro lavoro in stretto contatto e collaborazione con gli uffici tecnici comunali con l’obiettivo condiviso di mettere a disposizione dei cittadini e delle attività economiche un servizio di qualità”.

Infine, ecco lo Sportello al cittadino alla Casa dell’Energia: aperto lunedì e venerdì dalle 14 alle 18 e mercoledì dalle 9 alle 13. Per dare informazioni, consegnare sacchi per le utenze del porta a porta e, prossimamente, il kit amianto per l’auto-smaltimento.

Tari: aumento del 4%. Il passaggio in consiglio e le modifiche al servizio per il 2019

Tari quanto pago? I conti dell'assessore: "Arezzo low cost grazie agli impianti di recupero"

Potrebbe Interessarti

  • Vita da lupi: cuccioli a spasso e adulti a caccia. Le immagini rubate nel Parco

  • Il Passo dei Mandrioli diventa quello Del Ringo. L'anonimo omaggio al biker subbianese

  • Marito e moglie si perdono sul cammino di San Francesco e chiamano i carabinieri. Recuperati in elicottero dai vigili del fuoco

  • Pienone al Prato per i fuochi di San Donato. Comanducci: "Arezzo meritava un grande spettacolo"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento