Raccolta alimenti pro Caritas: al lavoro 100 volontari

Oltre cento persone - tra volontari, operatori della Caritas diocesana e dell’associazione Sichem -  animeranno sabato 19 settembre dalle 9 alle 20 la raccolta straordinaria di alimenti Condividiamo, alimenta la solidarietà, presso la Coop di via...

raccolta_alimentare

Oltre cento persone - tra volontari, operatori della Caritas diocesana e dell’associazione Sichem - animeranno sabato 19 settembre dalle 9 alle 20 la raccolta straordinaria di alimenti Condividiamo, alimenta la solidarietà, presso la Coop di via Vittorio Veneto e l’Ipercoop di viale Amendola ad Arezzo.

I volontari raccoglieranno generi alimentari a lunga conservazione, prodotti cartacei, l’igiene personale e materiale scolastico donati da coloro che, dopo aver fatto la spesa, vorranno esprimere concretamente la propria solidarietà nei confronti di chi si trova in difficoltà.

Non è la prima volta che Unicoop Firenze e Caritas Toscana uniscono gli sforzi per offrire un aiuto concreto a chi si trova nel bisogno e per promuovere fattivamente i valori della solidarietà e del volontariato.

Alla carità ci si educa attraverso la carità, così come a pregare s’impara pregando - spiega il direttore della Caritas diocesana, mons. Giuliano Francioli -. La scelta educativa della Caritas è quella che si realizza attraverso la pedagogia dei fatti, ovvero vivendo esperienze di prossimità concrete, significative, partecipate e condivise. Si tratta di un processo di crescita progettuale che prova ad andare oltre il problema contingente e il bisogno immediato affinché la carità non sia soltanto una risposta emotiva ed estemporanea, ma diventi un percorso quotidiano attraverso il quale si costruisce una storia, si dà un volto alla comunità ecclesiale e civile”. L’intero ricavato, con il coordinamento della Caritas diocesana, sarà successivamente consegnato alle Caritas parrocchiali che hanno contribuito all’iniziativa, al Centro di Ascolto diocesano di via Fonte Veneziana, alle mense Caritas presenti in città, alle strutture di accoglienza e a tutti quei servizi dove la Caritas è impegnata a fianco dei più deboli, “evidenziando – conclude don Francioli - come il piccolo gesto di molte persone possa aiutare la comunità a crescere nella solidarietà e nella prossimità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Si sposano e il marito si ammala: lei sperpera e poi lo lascia. Denunciata

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento