Il premio Carlo Azeglio Ciampi per la carta stampata a Sara Lucaroni

La giornalista è stata premiata per due lavori, tra cui un'inchiesta sui suicidi tra le forze dell'ordine. Il 4 dicembre la cerimonia di consegna a Livorno

Sara Lucaroni, giornalista aretina, firma dell'Espresso e di Avvenire, ha vinto il premio Carlo Azeglio Ciampi, sezione carta stampata, attribuito annualmente dal consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti.

La motivazione del premio

Sara, fresca vincitrice del premio della Fondazione Caponnetto, è stata insignita del nuovo riconoscimento per due lavori distinti: l'articolo "Il buio sotto la divisa: quell'escalation di suicidi che lo Stato non guarda", sui casi di suicidio tra le forze dell'ordine, e "Mio marito poliziotto, che arrestò la Lioce ma poi non riuscì più a vivere", intervista alla vedova di Bruno Fortunato.

Gli altri premiati

Si tratta della terza edizione del Premio, la consegna è in programma domani, mercoledì 4 dicembre, alle 17, al teatro Goldonetta di Livorno. Tra gli altri premiati: Natalia Aspesi, a cui va il riconoscimento speciale alla carriera, Luca Rinaldi per la sezione web, perché coautore dell'inchiesta "Vite spezzate, giustizia incompiuta" assieme ai colleghi Cecilia Anesi, Lorenzo Bagnoli e Giulio Rubino pubblicata su La Repubblica e su Irpi, e  Amedeo Ricucci, per la sezione Radio-Tv, per il servizio dello speciale Tg1 "Abuna: sulle tracce di padre Paolo Dall'Oglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

  • Un altro aretino in tv, Enrico protagonista a Forum su Rete 4

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento