Pranzo della Caritas, il grande cuore dell'esercito della solidarietà

Tra gli oltre cinquanta volontari i ragazzi dei comitati giovanili dei quattro quartieri della Giostra e quelli della Casa Don Bosco

Il grande cuore dei volontari che hanno deciso di passare il pranzo di Natale insieme alla Caritas nel sottochiesa del Giotto.

Come tutti gli anni, all'interno della parrocchia del Sacro Cuore, si è tenuto il pranzo organizzato dalla Caritas per regalare un pasto caldo nel giorno del Natale ai più bisognosi.

Fin da stamani sono accorsi numerosi i volontari dei gruppi giovanili dei quattro quartieri della Giostra del Saracino, un appuntamento fisso nel calendario dei comitati giovanili. Erano circa 50 i quartieristi che hanno allestito la sala e servito 70 persone insieme ai ragazzi della Casa Don Bosco.

Tutti i ragazzi di Porta del Foro, Porta Sant'Andrea, Porta Crucifera e Porta Santo Spirito rigorosamente con i foulard al collo dei propri colori hanno deciso di passare un Natale insieme a tutti coloro che non hanno un casa e una famiglia e che in questi momenti trovano un posto dove sentirsi accolti e accettati.

Un grande esercito della solidarietà capitano da don Giovanni Ferrari, parroco del Sacro Cuore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Arezzo vista dagli occhi dei Vip: tutti gli scatti social

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Bonus per mobili ed elettrodomestici 2020: come ottenere la detrazione fiscale

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento