Ponte Buriano, l'appello del sindaco di Castiglion Fibocchi: "Con Chiassai, affinché il progetto di viabilità alternativa non venga bloccato"

Marco Ermini, interviene sulla questione della realizzazione di una viabilità alternativa di Ponte Buriano. Il primo cittadino spiega che "Castiglion Fibocchi è uno dei comuni maggiormente colpiti dalle varie chiusure effettuate in passato per i lavori di ristrutturazione e messa  in sicurezza di alcuni rostri dello storico ponte"

"Non buttiamo il duro lavoro svolto fino ad oggi! Mi unisco all’unisono all’appello che la presidente della Provincia Silvia Chiassai rivolge con forza al nuovo Governo, affinché non venga bloccato il progetto di viabilità alternativa e di ristrutturazione di Ponte Buriano avviato con il precedente Governo e giunto ormai all’atto finale". 

Così il sindaco di Castiglion Fibocchi, Marco Ermini, interviene sulla questione della realizzazione di una viabilità alternativa di Ponte Buriano. Il primo cittadino spiega che "Castiglion Fibocchi è uno dei comuni maggiormente colpiti dalle varie chiusure effettuate in passato per i lavori di ristrutturazione e messa  in sicurezza di alcuni rostri dello storico ponte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non essendoci valide strade alternative di collegamento con Arezzo - prosegue il primo cittadino - i disagi per la comunità che rappresento sono enormi, per le imprese, le attività del territorio e per tutti i cittadini. Abbiamo iniziato a seguire la vicenda orami da anni, fin da quando eravamo seduti ai banchi dell’opposizione, portando alla luce le criticità causate da tale chiusura. Fin da allora abbiamo cercato di  intavolare un dialogo costruttivo con le istituzioni preposte, in particolare modo con il Presidente della Provincia Chiassai la quale tra i primi atti, dopo il suo insediamento, si è messa a disposizione, creando un tavolo di lavoro con i ministeri coinvolti,
Adesso, dopo mesi di contrattazioni e successi nelle trattative, giunti  l’atto finale, con le risorse pronte per essere stanziate e poter,
così, risolvere definitivamente il problema della viabilità di un’intera vallata, mi auguro vivamente che prevalga il buon senso e l’interesse dei
cittadini e non le rivendicazioni politiche. Da Sindaco mi rivolgo al nuovo Governo e agli uffici competenti affinché
si possa portare a compimento il prezioso e fondamentale lavoro svolto fino ad oggi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento