La Polizia di Stato alla mostra scambio di veicoli "Arezzo Classic Motors"

Potranno essere ammirati veicoli che hanno fatto la storia della Polizia dagli anni ’50 sino agli anni ’80

Anche quest’anno la Polizia di Stato parteciperà ad “Arezzo Classic Motors”, la mostra-scambio di veicoli da collezione giunta alla sua ventiduesima edizione, che è tra gli eventi più apprezzati e seguiti nel panorama italiano delle auto d’epoca e non solo.

Potranno essere ammirati veicoli che hanno fatto la storia della Polizia dagli anni ’50 sino agli anni ’80 del secolo scorso, rigorosamente con i colori d’istituto che negli anni si sono susseguiti e che tutti abbiamo apprezzato sulle strade d’Italia. Questi veicoli nel corso degli anni hanno effettuato migliaia di chilometri nelle nostre città nei servizi di pronto intervento e di Polizia Stradale.

La Polizia di Stato, in occasione del 110° anniversario dalla nascita del marchio “Alfa Romeo”, esporrà nel proprio stand, presso il padiglione 6, alcuni veicoli, rigorosamente Alfa, provenienti dal Museo delle auto della Polizia di Roma, che hanno indossato la divisa della Polizia:

Alfa Romeo 1900 Super TI Speciale (anno 1958). E’ stata la prima vettura utilizzata dalla Polizia per il servizio di volante negli anni ’50. Soprannominata “Pantera” per il colore nero, la linea particolarmente aggressiva ed il motore potente; è stata prodotta in soli 400 esemplari. Alcuni furono dotati di parabrezza blindato, tetto apribile e protezioni per i pneumatici anteriori. 

Alfa Romeo Giulia Super 1600 (anno 1971). Veicolo che entra in servizio alla fine degli anni ’60, con motori potenti, linee accattivanti e livrea verde; indimenticabile protagonista di rocamboleschi inseguimenti nelle pellicole cinematografiche poliziesche degli anni ’70, rimane in servizio sino ai primi anni ’80, dopo aver cambiato livrea da quella verde a quella attuale bianco/ azzurra. Utilizzata nei servizi di pronto intervento e di controllo del territorio.

Alfa Romeo Giulietta 1600 (anno 1979). Potente autovettura utilizzata dalla Polizia nei servizi di pronto intervento e di controllo del territorio. Molto apprezzata per la sua versatilità grazie alla coda tronca, venne impiegata dalla prima metà degli anni ’80 sino ai primi anni ‘90.

Infine verrà proposta l’ammiraglia, a marchio Alfa Romeo, della flotta dei veicoli della Polizia. Infatti il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, farà giungere ad Arezzo la Alfa Romeo Giulia Veloce turbo Q4, un bolide con motore 2000 cc di cilindrata, 4 cilindri a benzina con 280 Cv di potenza massima e trazione integrale. Questo veicolo, in servizio al reparto operativo speciale della Polizia Stradale di Roma insieme alla gemella, viene utilizzato in speciali servizi d’istituto. A bordo è dotato di un tablet, un computer e un sistema di registrazione con telecamera; apparecchiature che consentono di documentare le attività di controllo su strada. Non mancano i sistemi antincendio, la radio VHF - Polizia e un defibrillatore per soccorrere tempestivamente chiunque sia colto da un attacco di cuore. 

Presso lo stand i visitatori potranno acquistare il volume fotografico “Polizia e Motori – la lunga strada insieme” scritto da Emanuele Mùrino, giornalista di “Quattroruote”.

Il ricavato delle vendite sarà devoluto al Fondo Marco Valerio, istituito per sostenere i figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie e familiari delle vittime del dovere.

La rassegna, che si svolgerà nella struttura di Arezzo Fiere e Congressi, aprirà i battenti sabato 11 gennaio alle 8:30 e resterà aperta anche il giorno seguente, fino alle 18:00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • "In trincea contro il Covid-19: colpisce e uccide lasciando soli i pazienti". La storia di Sara, infermiera aretina a Bologna

  • Coronavirus, 27 nuovi tamponi positivi nell'Aretino. In città due casi

  • Un 22enne stampa in 3D le valvole per le maschere Decathlon. E le dona agli ospedali

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento