Piani urbani della mobilità sostenibile. Confronto tra amministratori e Tiemme

Nell’ambito del progetto europeo Motivate, Tiemme ha promosso a Firenze un giornata di approfondimento a cui hanno partecipato assessori alla Mobilità dei comuni di Siena, Grosseto, Lucca e Pisa

Attivare un dialogo con la comunità locale, consapevoli delle risorse sulle quali poter contare al fine di costruire una visione sostenibile delle città. Il tutto favorendo lo sviluppo di un contesto urbano più smart, green e inclusivo.

E’ stato questo il focus della giornata promossa oggi, mercoledì 10 luglio, a Firenze da parte di Tiemme Spa nell’ambito del progetto europeo Motivate Interreg, in collaborazione con Memex e le aziende di Tpl toscane Ctt Nord e Ataf.

Sul tema della redazione, sviluppo ed applicazione dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (PUMS) si sono confrontati oltre 60 attori del settore, tra operatori delle aziende di riferimento della Toscana ed amministratori pubblici locali, in rappresentanza dei comuni di Siena (assessore Andrea Corsi), Grosseto (assessore Fausto Turbanti), Lucca (assessore Gabriele Bove) e Pisa (assessore Massimo Dringoli).

In particolare sono stati approfonditi gli approcci innovativi mirati a favorire la crescita e la valorizzazione della mobilità pubblica, attraverso il coinvolgimento dei cittadini mediante strumenti quali social network, applicazioni e crowsourcing, al fine di garantire alle città di oggi e domani un equilibrio sempre più compatibile, partendo da un dato molto importante: l’80% degli spostamenti urbani in Italia avviene a bordo di un bus.

“I Pums consentono di costruire una visione – spiega il Presidente di Tiemme, Massimiliano Dindalini – mettendo a disposizione dei cittadini e degli amministratori degli strumenti utili per pianificare al meglio la mobilità nelle città dei prossimi anni. Nell’ambito del progetto europeo Motivate abbiamo sviluppato numerose occasioni di confronto con vari tipi di stakeholder, quali gli alunni delle scuole, gli studenti universitari fino ai cittadini e agli amministratori dei territori di nostro riferimento. In questo percorso abbiamo raccolto input importanti per affinare i nostri strumenti e renderli sempre più innovativi, quali ad esempio la nostra App Tiemme Mobile, presto disponibile in una nuova versione, calibrata proprio sui suggerimenti raccolti durante questo percorso iniziato nel 2017. Come Tiemme siamo inoltre a disposizione, quale attore di mobilità pubblica profondamente legato al nostro territorio, delle amministrazioni locali quale supporto nello sviluppo dei Pums, molto utili anche per le realtà più piccole, periferiche o rurali, per progettare al meglio il sistema della mobilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • Aleandra Checcacci è stata ritrovata: è ricoverata all'ospedale di Saronno. Era scomparsa dal 31 luglio

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Guida Michelin 2020: cinque ristoranti aretini Bib Gourmand

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento