Performance e criticità della scuola aretina. La popolazione studenti, i voti, le bocciature e i ritardi: il censimento

Ma quale è il panorama aretino? Tendenzialmente la situazione è più che buona e in linea alla media regionale. Tre zone su cinque (Aretina, Valdichiana, Valtiberina) hanno infatti ottenuto un indice di criticità pari a 1 mentre le altre due (Casentino e Valdarno) sono pari a 0.

Claudia Failli
Claudia Failli
Invia per email  |  Stampa  |   11 ottobre 2017 14:07  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina

Articoli correlati



Come sono distribuiti gli studenti nel tessuto regionale? Quale l’incidenza delle bocciature o dei ritardi?
Quali sono le criticità maggiori e in quali territori?

A tutte queste domande ha cercato di dare risposta l’analisi realizzata dalla Regione che ha reso noti i dati relativi all’anno scolastico 2015/2016 e riguardanti lo stato di salute del sistema scuola in tutte e 35 le zone educative in cui è divisa la Toscana.

Le elaborazioni sono contenute in quattro diverse sezioni tematiche:

– La Toscana a confronto (vi si trovano gli indicatori ISTAT/EUROSTAT presi a riferimento delle politiche nazionali e internazionali)
– La popolazione scolastica (con gli indicatori relativi alla distribuzione degli studenti nei vari ordini di scuola e alla distribuzione degli studenti stranieri)
– Come va la scuola? (sezione dedicata alle “performance” della scuola, in particolare rispetto al fenomeno della dispersione scolastica, – indicatori di ritardi e esiti negativi – e alle votazioni)
– Il territorio e le criticità (che mostra l’indice di criticità: in un unico valore si sintetizzano per ogni zona gli indicatori di dispersione.

Ma quale è il panorama aretino? Tendenzialmente la situazione è più che buona e in linea alla media regionale. Tre zone su cinque (Aretina, Valdichiana, Valtiberina) hanno infatti ottenuto un indice di criticità pari a 1 mentre le altre due (Casentino e Valdarno) sono pari a 0.

Ma partiamo dai dati riguardanti la popolazione scolastica.

In totale in Toscana gli alunni che hanno frequentato l’anno scolastico 2015/2016 sono stati 420.697. Il 39,13% di essi iscritto alla scuola primaria, il 27,73% alla secondaria di primo grado e il 37,14% alla secondaria di secondo grado.

Nella provincia di Arezzo gli alunni totali sono stati 40.161. La popolazione in età scolare, ovvero tutti coloro compresi tra i 6 e i 18 anni di età, è stata stimata per un totale di 38.966. Questo significa che il numero delle persone iscritte nelle scuole di vario livello è superiore alla popolazione in età scolastica.

Le iscrizioni più numerose sono state quelle nella zona aretina che sono state pari a 16.612. Ovvero 1.784 in più rispetto alle presenze in età scolare. Seguono quelle della zona valdarnese: 10.564 (866 studenti in più rispetto alla popolazione in età scolare). La Valdichiana ha contato 5.793 studenti frequentanti (+26 over). In Valtiberina invece sono stati 3.853 (+ 706). Infine il Casentino unica vallata dove il numero degli iscritti (3.339) è inferiore a quello della popolazione in età scolare (3.794) con uno scarto di 455 unità.

Scorporando i singoli dati appartenenti alle cinque zone della provincia di Arezzo emerge chiaramente come il numero di iscritti maggiore si registri all’interno delle scuole primarie e di quelle secondarie di secondo grado.
Nel dettaglio

Numeri importanti anche quelli riguardanti gli stranieri iscritti agli istituti scolastici aretini. Nel 2015/2016 sono stati 5.497 in tutta la provincia. In punti percentuali hanno rappresentato il 13,69% della popolazione scolastica della provincia. Di questi 2.361 iscritti alle elementari, 1.304 alle medie e 1.832 alle superiori.

Nel dettaglio delle singole zone è evidente come la maggior parte degli studenti stranieri sia iscritta alle scuole elementari.

L’altro importante indicatore riguarda la sezione dedicata alle “performance” della scuola, in particolare rispetto al fenomeno della dispersione scolastica, – indicatori di ritardi e esiti negativi – e alle votazioni.

In questo senso vediamo come nella provincia di Arezzo gli studenti in ritardo (indietro di uno o più anni rispetto all’età) sono stati in tutto 5.658 di cui, 407 alle elementari, 784 alle medie e 4467 alle superiori.
I bocciati nell’a.s. 2015/2016 sono stati 1.820 di cui: 76 alle elementari, 138 alle medie e 1.606 alle superiori.

La media di voti con la quale è stata conseguita la licenza di scuola media è di 7 in tutti e cinque i distretti. Per quanto riguarda la votazione del diploma di maturità nell’area aretina, Valdichiana, Valdarno e Valtiberina i voti oscillano tra i 60 e i 70/100 mentre in Casentino la media oscilla tra i 70 e gli 80/100.


La pubblicazione online.

 

 Claudia Failli 
Claudia FailliValdarnese di nascita e aretina di adozione. Cittadina del mondo grazie al web (cit.). Appassionata di fotografia, video e social network. Il mondo lo guardo da un oblò ma non mi annoio nemmeno un po'.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus