Come si legge la bolletta di Nuove Acque

Ogni fattura di Nuove Acque riporta sul lato sinistro il consumo (fatturato) relativo al periodo di riferimento per la persona a cui è intestata la bolletta. Il dato sui consumi viene rilevato dagli operatori di Nuove Acque direttamente dal contatore oppure viene registrato dal gestore in seguito all’invio dell’autolettura che l’utente può far pervenire a Nuove Acque mediante sms o gli altri canali di comunicazione con l’azienda ogni qualvolta lo ritenga necessario

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   6 dicembre 2017 15:41  |  Pubblicato in Attualità


Ogni fattura di Nuove Acque riporta sul lato sinistro il consumo (fatturato) relativo al periodo di riferimento per la persona a cui è intestata la bolletta. Il dato sui consumi viene rilevato dagli operatori di Nuove Acque direttamente dal contatore oppure viene registrato dal gestore in seguito all’invio dell’autolettura che l’utente può far pervenire a Nuove Acque mediante sms o gli altri canali di comunicazione con l’azienda ogni qualvolta lo ritenga necessario.

Nuove Acque offre alla sua clientela la possibilità di verificare eventuali anomalie grazie alla tabella sulla rilevazione del consumo riportato in fattura. L’utente può verificare il dato già dal grafico sull’andamento dei consumi giornalieri pubblicato anch’esso in bolletta. Ma anche verificando personalmente sul contatore, ad esempio, controllando che il contatore “giri” ugualmente anche quando l’acqua non viene aperta. Se l’utente dovesse accorgersi di un consumo anomalo può richiedere a Nuove Acque una verifica sul contatore.

Le motivazioni del consumo anomalo possono essere ricondotte principalmente a tre distinte motivazioni: la presenza di una perdita nel proprio impianto interno, una lettura non conforme del contatore e un malfunzionamento del contatore stesso.

Nel primo caso, dopo aver verificato la presenza di un guasto sull’impianto interno, sarà possibile ottenere dal gestore un’agevolazione sui consumi eccedenti rispetto alla media, purché si verifichino alcune condizioni. Innanzitutto la perdita deve essere occulta, ossia non visibile in superficie perché, ad esempio, derivante da tubi collocati nel sottosuolo o sotto la pavimentazione, oppure per qualche anomalia in un impianto interno. La richiesta deve essere presentata prima della scadenza della fattura, utilizzando apposito modulo scaricabile dal sito www.nuoveacque.it nella sezione “Il Cliente / Procedure e modulistica”.  Il modulo deve essere corredato della seguente documentazione: relazione sottoscritta da un tecnico abilitato sull’avvenuta riparazione e ricevute di pagamento / fatture relative all’intervento, entrambe sostituite da un’autocertificazione in caso di riparazione in autonomia, fotografie comprovanti il danno o la riparazione, autolettura dei consumi al momento dell’avvenuta riparazione.  Questa documentazione può essere trasmessa contestualmente all’istanza, quindi entro la data di scadenza della fattura, oppure entro 30 giorni dalla presentazione dell’istanza stessa. In caso di consumo anomalo riscontrato dall’operatore (secondo le regole imposte dall’autorità: consumo superiore di 50 mc e del 50% rispetto alla media storica), oltre alla comunicazione in loco viene anche inviato un avviso in bolletta, facendo presente il consumo anomalo e invitando a verificare la presenza di una perdita occulta per poter godere dell’agevolazione.

Nel secondo caso – lettura non conforme –  è necessario presentare richiesta di lettura del contatore utilizzando uno dei canali disponibili: il numero verde gratuito 800.391739 da telefono fisso o il numero unico da cellulare 199.138081 (servizio a pagamento secondo i profili tariffari applicati dal proprio gestore telefonico), gli sportelli delle quattro agenzie territoriali (Cortona, Bibbiena, Sansepolcro, Sinalunga) aperte al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e presso l’agenzia di Arezzo nei seguenti orari:  Lunedì e Mercoledì 8.30-12.30 e 14.30-16.00; Martedì e Giovedì 8.30 – 16.00; Venerdì 8.30 – 12.30, la mail o il fax del servizio clienti (info@nuoveacque.it;info@pec.nuoveacque.it; Arezzo: 0575/339499 – Bibbiena: 0575/536075 – Sansepolcro: 0575/741175 – Cortona: 0575/605742 – Sinalunga: 0577/636805).

Nel caso invece si riscontri un malfunzionamento del contatore, è sufficiente presentare la richiesta di verifica del contatore stesso che sarà effettuata direttamente a domicilio (nel luogo dove si trova il contatore). Per la richiesta si può utilizzare l’apposito modulo scaricabile nella sezione indicata precedentemente da presentare agli sportelli territoriali o inviandolo via mail o fax ai recapiti indicati sopra.

Scarica il modello di bolletta Nuove Acque

Modello bolletta

blog comments powered by Disqus