Mutui agevolati alle coppie under 40: accordo tra Comune di Monte San Savino e Banca Cras

L’accordo prevede lo stanziamento da parte di Banca Cras di un plafond pari a 3 milioni di euro, che saranno destinati alle coppie con almeno un componente di età inferiore ai 40 anni

Uno strumento di sostegno concreto alle giovani coppie affinché scelgano Monte San Savino come luogo dove vivere: è questa la sostanza dell’accordo firmato dall’Amministrazione Comunale con Banca Cras, istituto di credito che svolge il servizio di Tesoreria per l’ente.
Per evitare che il Paese e il territorio comunale subisca un repentino spopolamento, l’amministrazione ha pensato e proposto questo accordo, volto proprio ad incentivare il ripopolamento e il recupero di appartamenti e immobili abbandonati  e in alcuni casi in condizioni di degrado. 
La proposta è stata positivamente accolta dall’attuale banca tesoriera del Comune, che nel giro di pochi mesi ha formulato una proposta.

L’accordo prevede lo stanziamento da parte di Banca Cras di un plafond pari a 3 milioni di euro,  che saranno destinati alle coppie con almeno un componente di età inferiore ai 40 anni. Dietro richiesta all’Istituto, che verificherà comunque le condizioni, si potrà accedere a mutui con particolari agevolazioni riguardo ai tassi di interesse. Infatti, rispetto alle condizioni applicate normalmente, l’agevolazione va dallo 0.2% allo 0.6% in base al tipo di mutuo e l’importo scelto. La Banca sarà comunque flessibile nell’accoglimento delle domande, cercando di aiutare, nel limite del possibile, le giovani coppie.

“Un’idea che rappresenta un’assoluta novità, quantomeno per il nostro territorio, e che abbiamo fermamente voluto” dichiara l’assessore alle Politiche Giovanili Erica Rampini “Un accordo che ha una duplice funzione: da un lato aiutare le giovani coppie nella realizzazione di un progetto di vita condiviso, dall’altro aiutare e incentivare il ripopolamento del nostro Comune, che soprattutto nel centro storico, subisce flessioni costanti, simili alle realtà che ci circondano. Auspichiamo che questo accordo sia solo un primo passo, impegnandoci in futuro a realizzare anche altre iniziative simili, volte all’aiuto e al sostegno di chi è in difficoltà. Un aiuto nel presente per costruirsi un futuro”.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Scontro auto motorino, 15enne trasferito alle Scotte con Pegaso

  • Donna travolta da un'auto, attivato Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento