Morti bianche: la Toscana piange 30 vittime. Tre i decessi nell'Aretino da gennaio ad oggi

Nei primi sei mesi del 2018 la Toscana ha pianto 30 vittime di morti bianche. Tre di queste sono aretini. Una bilancio amarissimo che pone una volta di più l'accento sulla questione riguardante la sicurezza sui luoghi di lavoro. A stilare il...

LAVORO_Edilizia7

Nei primi sei mesi del 2018 la Toscana ha pianto 30 vittime di morti bianche.

Tre di queste sono aretini.

Una bilancio amarissimo che pone una volta di più l'accento sulla questione riguardante la sicurezza sui luoghi di lavoro.

A stilare il bilancio dei primi sei mesi del 2018 è l'Inail. Cifre freddissime, incontestabili quanto dolorose. Da gennaio ad oggi in tutta la regione si sono registrate trenta morti. Tre di queste sono avvenute nel territorio provinciale aretino. Rispetto ai dati dello scorso anno i decessi sono in calo anche se continuano ad avere una dimensione davvero consistente. A livello nazionale, tra gennaio e giugno sono state denunciate quattro morti sul lavoro in meno rispetto ai primi sei mesi del 2017, da 473 a 469 (-0,8%). La diminuzione è legata ai casi avvenuti in occasione di lavoro, passati da 337 a 331, mentre quelli accaduti in “itinere”, ovvero nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro, sono aumentati di due unità, da 136 a 138. /attualita/incidenti-sul-lavoro-arezzo-maglia-nera-della-toscana-2680-episodi-gravi-o-mortali-ogni-10mila-occupati/

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

  • New Delhi, oltre 30 decessi sospetti in Toscana. L'infettivologo di Arezzo: "Vi spiego come si previene"

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Fare la spesa risparmiando, la guida di Altroconsumo: ecco la classifica dei supermarket di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento