Mille mascherine dai macellai aretini: donazione in favore di sanitari e polizia municipale

"Per noi è un grande privilegio poter continuare l’attività, pensando ai tanti colleghi imprenditori che hanno dovuto bloccare tutto. Anche per questo ci sembrava giusto fare qualcosa di più”

I macellai aretini di Confcommercio hanno donato al Comune di Arezzo mille mascherine Ffp2. Le ha consegnate questa mattina (mercoledì 1 aprile 2020) al sindaco Alessandro Ghinelli il presidente di Federcarni Confcommercio Arezzo e Toscana Alberto Rossi.

Le mascherine, dotate di filtro respiratore, sono state acquistate grazie al contributo di circa 2.500 euro raccolto dai macellai aretini e saranno ora distribuite al personale sanitario e agli agenti della Polizia Locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro è un gesto di gratitudine e vicinanza a chi in questo momento si sta dando da fare per la salute e la sicurezza di tutti noi - sottolinea il presidente di Federcarni Toscana Alberto Rossi, che aggiunge con orgoglio - la nostra categoria è sempre stata sensibile ad azioni di sostegno del volontariato con finalità benefiche. Dal Mercatino dei Ragazzi del Calcit alla fornitura di carne per la Caritas fino alle raccolte fondi per le zone colpite dal sisma, non ci siamo mai tirati indietro. Vogliamo essere in prima linea anche adesso. In un certo senso lo siamo anche nelle nostre botteghe, dove continuiamo a servire i nostri clienti, ponendo grande attenzione alla sicurezza nostra, dei dipendenti e dei consumatori, e rafforzando molto la consegna al domicilio. Per noi è un grande privilegio poter continuare l’attività, pensando ai tanti colleghi imprenditori che hanno dovuto bloccare tutto. Anche per questo ci sembrava giusto fare qualcosa di più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento