Caso mense, il comitato raccoglie tremila firme. Il video di genitori e nonni per il sindaco

Il video messaggio di genitori e nonni al sindaco. Il sostegno dell’osservatorio azionale Foodinsider.it.

E' un bilancio positivo quello tracciato dal comitato Giù le mani dalle mense, impegnato per impedire la realizzazione del centro unico di cottura. La raccolta firme prosegue ogni sabato in via Giotto durante il mercato settimanale.

"E' diventato un appuntamento fisso quello del sabato grazie al gazebo presente al mercato di via Giotto - scrive il comitato ina una nota - incontrare la cittadinanza è stato un momento significativo per i rappresentanti del comitato che hanno preso coscienza del ruolo della loro battaglia di civiltà:a portare il proprio sostegno e la propria esperienza sono state giovani famiglie, nonni con i nipoti e persone speciali. A questo riguardo il pensiero corre alle maestre delle scuole comunali neo pensionate che si sono fatte ritrarre al gazebo e a Palmira, cuoca in pensione da 15 anni, che hanno ricordato di quando c’erano ben 36 cucine interne nelle scuole aretine con il personale comunale, un vero patrimonio della città. Le adesioni aumentano costantemente e venerdì mattina è stata sfondata la fatidica quota di tremila firme protocollate. Questa cifra ha un valore particolare perché coincide con il cento per cento dell’utenza che usufruisce del servizio di ristorazione scolastica, ad ulteriore dimostrazione del fatto che il disagio di fronte al progetto dell’amministrazione è ampiamente condiviso. A questo punto, trattandosi di un interesse diffuso che verte su di un tema tanto delicato come il benessere dei bambini, l’intervento del sindaco diventa sempre più urgente. Per questo, dopo il lancio su Facebook dell’ashtag #sindacoghinelliascoltaci e dell’invio di una richiesta ufficiale di incontro, i genitori si sono attivati per un’ulteriore iniziativa e hanno realizzato un video messaggio rivolto al sindaco Alessandro Ghinelli in cui chiedono espressamente che le loro preoccupazioni e le loro richieste vengano prese nella giusta considerazione dal primo cittadino. Come ha sottolineato anche Foodinsider, l’osservatorio indipendente sulle mense più autorevole d’Italia che dall’inizio della vicenda segue il caso Arezzo: “Questa può essere l’occasione per avviare un progetto partecipato legato al territorio, come è successo a Perugia dove nel momento di maggior conflittualità il Sindaco ha saputo virare verso un modello virtuoso di servizio di refezione scolastica invidiatoci all’estero. Riaprire il dialogo e guardare insieme ad un nuovo progetto sarà qualcosa che darà valore a tutti, ai bambini, alle famiglie, al territorio, alla politica.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Schiacciato dal compattatore dei rifiuti: 50enne sottoposto a intervento chirurgico

  • Calcio

    Code ai punti vendita, disagi per la viabilità. Arezzo-Pisa da sold out

  • Attualità

    Asl, assunzioni e sicurezza del personale nel tavolo urgente tra sindacati e D'Urso: le azioni decise

  • Calcio

    Arezzo-Pisa, via alla prevendita. Tutte le info: obiettivo sold out

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • Gli preleva 8 euro al giorno di nascosto per mesi e gli prosciuga la carta. Aretino truffato

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Elezioni Europee 2019: le liste e i candidati della circoscrizione centro

  • Croce in spalla macina chilometri: l'ex carcerato che salva i giovani di strada

  • "Dammi i soldi o ti spacco la faccia", 14 studenti aretini rapinati all'uscita da scuola

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento