Meningococco C: vaccini ancora disponibili

Resta meno di un mese di tempo per vaccinarsi, l’appello della Asl

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   6 settembre 2016 8:40  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina


Resta meno di un mese di tempo per vaccinarsi contro il meningococco C. Scade infatti il 30 settembre la campagna straordinaria di vaccinazione della Regione Toscana . Fino a quella data è ancora possibile vaccinarsi gratuitamente nelle sedi sanitarie del territorio, dai medici e dai pediatri di famiglia. Successivamente la vaccinazione rimane gratuita per i ragazzi tra 11 e 20 anni e per portatori di patologie a rischio, mentre dal compimento dei 20 anni in poi ci si potrà vaccinare pagando il ticket. La vaccinazione è lo strumento più efficace per la prevenzione dei casi di malattia da meningococco e per la riduzione della circolazione del batterio. Ecco le modalità di prenotazione per il vaccino contro il meningococco C:

Modalità di accesso per cittadini in fascia di età 11- 45 anni:
E’ proprio ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta che i cittadini in fascia di età 11-45 anni per i quali il vaccino è gratuito, si devono rivolgere in prima battuta. Se questi medici e pediatri non aderiscono alla campagna vaccinale voluta dalla Regione, i cittadini possono rivolgersi alle strutture della Asl. Per coloro che rientrano nella fascia considerata più a rischio (tra gli 11 – 20 anni) sarà somministrato il vaccino Menveo, mentre nella fascia dai 20 ai 45 anni viene iniettato il vaccino monovalente C.
Per la prenotazione presso gli ambulatori Usl è obbligatoria la prenotazione eseguibile tramite Cuptel, al numero 800575800 (gratuito da telefono fisso) da cellulare 0575/379100 per le zone di Arezzo, Casentino, Valdarno Valdichiana e Valtiberina.
Al momento della chiamata, se il cittadino risulterà in carico di medici di famiglia o pediatri che hanno aderito alla campagna vaccinale, la prenotazione non potrà essere presa e sarà reindirizzato a loro.
L’accesso alla vaccinazione gratuita, è stata concessa anche agli studenti residenti fuori dalla nostra provincia, purché in possesso di libretto d’iscrizione all’Università.

Modalità di accesso per cittadini che hanno meno di 11 anni e più di 45 anni:
Può farlo con le stesse modalità degli altri, ma con una partecipazione alla spesa di € 24,09 L’accesso è uguale al precedente, per cui chi chiede di fare il vaccino in “copagamento” prima deve rivolgersi al proprio medico o pediatra per sapere se ha aderito alla campagna vaccinale oppure no. Se il proprio medico non aderisce, si procede tramite Cuptel.
La campagna si pone l’obiettivo di contrastare l’aumento dei casi di meningite, registrati soprattutto in Toscana. Al 16 agosto scorso nel 2016 i casi erano 29: di cui 21 di tipo C e 5 di tipo B.

blog comments powered by Disqus