La domiciliazione bancaria o postale delle bollette

La domiciliazione della bolletta dell’acqua è il modo più semplice per pagare le fatture di Nuove Acque alla data di scadenza. Con la domiciliazione, le bollette saranno addebitate automaticamente sul proprio conto corrente bancario o postale

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   25 gennaio 2018 12:15  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina


La domiciliazione della bolletta dell’acqua è il modo più semplice per pagare le fatture di Nuove Acque alla data di scadenza.
Con la domiciliazione, le bollette saranno addebitate automaticamente sul proprio conto corrente bancario o postale.

Per attivare la domiciliazione delle fatture è necessario compilare l’apposito modulo “Attivazione della domiciliazione delle bollette” scaricabile sul sito internet di Nuove Acque, nella sezione Il Cliente / Procedure e modulistica / Procedura per attivare la domiciliazione bancaria / postale.  Il modulo si trova anche allegato al contratto di fornitura o alla bolletta.

Una volta compilato il modulo, sarà sufficiente consegnarlo al proprio istituto bancario o presso l’agenzia postale dove è attivato il conto per averne l’attivazione in pochi giorni.

In alternativa, si può procedere anche attraverso Nuove Acque, consegnando il modulo agli sportelli delle Agenzie territoriali o inviandolo attraverso i consueti canali di contatto: email info@nuoveacque.it; fax o posta tradizionale a una delle 5 agenzie (indirizzi postali e numeri di fax disponibili su www.nuoveacque.it, nella sezione FAQ).

In pochi facili passi è così possibile avere la certezza di pagare le bollette entro la scadenza, evitando perdite di tempo ed eventuali penali in caso di possibili dimenticanze. La domiciliazione, inoltre, dispensa il cliente dal pagamento del deposito cauzionale previsto dal contratto di fornitura come disposto dall’Autorità di Regolamentazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) per tutti i gestori in Italia.

Una volta attivata la domiciliazione bancaria, il cliente continuerà a ricevere la bolletta cartacea via posta tradizionale o via mail (qualora sia stato attivato il servizio attraverso la propria banca) su cui si potrà leggere la dicitura “domiciliata in banca” a conferma dell’avvenuto pagamento automatico. Per verificare il corretto svolgersi delle operazioni, basterà inoltre controllare periodicamente l’estratto conto inviato dalla banca. Il corretto svolgersi dell’operazione lo si può evincere anche dalle bollette di Nuove Acque, in cui la situazione dei pagamenti è sempre indicata in una sezione apposita.

Tag:




blog comments powered by Disqus