Il grido d'allarme dei sindacati: "Mancano 230 infermieri nella nostra Asl". Stato di agitazione in vista

Claudio Cullurà: "In alcune strutture non siamo in sicurezza perchè è stato applicato un taglio del personale importante"

Il sindacato autonomo degli infermieri Nursind replica all'Azienda Toscana sud-est sui numeri riguardanti la carenza di infermieri. Mariarosa Chiasserini, vicecoordinatore della Toscana e Claudio Cullurà, responsabile territoriale dell’area della Toscana sud est, affermano che i numeri che presenta l'Asl non tornano ed è doveroso fare chiarezza su quelli pronunciati nelle ultime settimane:

Secondo i nostri conteggi mancano almeno 230 infermieri, i dati che ci fornisce l'azienda sono assolutamente incompleti, ci dicono che stanno assumendo e messo dentro 150 operatori, ma noi come sindacato non possiamo verificare. Una cosa è certa, non sostituiscono le lunghe malattie, non sosituiscono le maternità, spesso nemmeno il turn over. Abbiamo notizie di setting, in cui la mattina non si è oresentato il personale perchè non gli è stato rinnovato l'incarico. Quindi secondo noi sono tagli e non assunzioni. 

Asl Toscana sud est: scattano le assunzioni. 43 contratti per Arezzo

Il sindacato sta valutando la possibile riapertura dello stato di agitazione nei prossimi giorni.

Chiediamo di lavorare in sicurezza come operatori, ma sopratutto lavorare in sicurezza per i pazienti. In alcune strutture non siamo in sicurezza perchè è stato applicato un taglio abbastanza importante da non coprire tutti i turni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Si sposano e il marito si ammala: lei sperpera e poi lo lascia. Denunciata

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento