Il padre di Gabriele Sandri su crac banche: "hanno distrutto la vita di migliaia di risparmiatori"

“Credo che ci siano cose più importanti su cui riflettere. Ci sono persone che non hanno mai ricevuto un solo avviso di garanzia, mai una diffida, ma hanno lo stesso distrutto la vita di migliaia di persone”. Così Giorgio Sandri, padre di...

 

“Credo che ci siano cose più importanti su cui riflettere. Ci sono persone che non hanno mai ricevuto un solo avviso di garanzia, mai una diffida, ma hanno lo stesso distrutto la vita di migliaia di persone”.

Così Giorgio Sandri, padre di Gabriele morto l’11 novembre 2007 in seguito all’esplosione di un proiettile nell’area di servizio della A1 a Badia al Pino, commenta la vicenda che sta riguardando ormai da mesi i risparmiatori delle quattro banche salvate dal crac. Giorgio Sandri Giorgio Sandri E’ durante la trasmissione “12° in Campo” che il padre di Gabbo interviene sulla questione sottolineando come: “incensurati hanno distrutto in un istante la vita di migliaia di persone e di pensionati”. L’intervento di Sandri arriva al termine di un collegamento telefonico effettuato in diretta durante la trasmissione sportiva durante la quale si è confrontato con Claudio "Bocia" Galimberti, ultras storico della curva Nord Bergamo e notoriamente al centro di alcune vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento