I “Cammini di Francesco” alla Camera dei Deputati dopo l’impegno di Marco Donati

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile” è una delle frasi più celebri tramandataci su San Francesco d’Assisi. Un passo alla volta per realizzare progetti che lasciano il segno. È quello che sta cercando di fare l’onorevole Marco Donati, da sempre impegnato in […]

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   23 novembre 2016 16:07  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile” è una delle frasi più celebri tramandataci su San Francesco d’Assisi. Un passo alla volta per realizzare progetti che lasciano il segno. È quello che sta cercando di fare l’onorevole Marco Donati, da sempre impegnato in quello dei “Cammini di Francesco”, che questa mattina ha accompagnato le tante associazioni aretine coinvolte all’incontro con l’onorevole Flavia Piccoli Nardelli, presidente della Commissione Cultura alla Camera dei Deputati: “I “Cammini di Francesco” rappresentano una grande occasione per il nostro territorio – ha sottolineato Marco Donati –. Non solo dal punto di vista turistico ma anche, e soprattutto, per l’alto valore culturale, ambientale e spirituale”.

I “Cammini di Francesco”, suddivisi attualmente in quattro macro aree, da Rimini a Roma attraverso la Toscana, sono dei percorsi ciclopedonali su quelli che furono i sentieri percorsi dal Santo di Assisi, attraversando un territorio ricchissimo di opere d’arte e di musei. Per questo, infatti, assumono un grande significato spirituale per tanti pellegrini, ma al tempo stesso hanno una grande importanza simbolica per i cittadini capaci di apprezzarne le bellezze naturali. Inoltre, l’idea di camminare per chilometri in un ambiente incontaminato non fa bene solamente alla mente, ma anche al fisico e al cuore, visto che la camminata è oggi una delle attività maggiormente consigliate per tenersi in forma.

La delegazione aretina, presieduta da Giovanni Tricca, Associazione I Cammini di Francesco in Toscana, era composta da Sandro Vasarri, presidente Cai Arezzo, Stefano Tacconi, responsabile sport Equestri CSI, Goffredo Pasquini, presidente FISE, Roberto Toniolo, ANTE, Gianluca Bambi, UNIFI, Paolo Piacentini, MIBACT, Giuliano Testerini e Davide Gori, Progetto Valtiberina, Laura Morini, Associazione I Cammini di Francesco in Toscana, il dottor Luciano Ciombini, vice presidente del Progetto Valtiberina, e la dottoressa Benedetta Baldelli, segretaria Associazione i Cammini di Francesco in Toscana. Un numero di persone che certifica l’importanza di questo progetto per la provincia di Arezzo, anche sotto l’aspetto culturale: “Sviluppare i “Cammini di Francesco” significa valorizzare il nostro territorio – conclude Donati –, renderlo riconoscibile e accogliente per i pellegrini e le tante forme di turismo collegate a questo straordinario progetto”.

blog comments powered by Disqus