Grasso: "Bene le nomine dei coordinatori infermieristici, avanti così"

il presidente dell'ordine delle professioni infermieristiche di Arezzo, nominato portavoce nei tavoli di confronto regionale: "Adesso non abbassiamo i riflettori"

Giovanni Grasso

“Saluto con soddisfazione la nomina di cinque coordinatori infermieristici nell'area aretina e ringrazio il direttore di Dipartimento per aver accelerato le procedure per coprire reparti vacanti”. Così il presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo, Giovanni Grasso, commenta la notizia dei 12 coordinatori infermieristici nell'Asl Toscana Sud Est, cinque dei quali riguardano la realtà aretina.

“Con l'occasione ribadisco, come avevo già fatto nei giorni scorsi, la necessità di coprire anche gli altri posti vacanti e le posizioni aperte, sottolineando anche l'esigenza di non abbassare i riflettori su un problema reale come quello della mancanza di personale infermieristico nella nostra realtà”, conclude Giovanni Grasso. 

La Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, inoltre, ha sottoscritto un protocollo di intesa con le Regioni per avviare un confronto sui temi della sanità. Per dare attuazione al protocollo gli Ordini si sono organizzati su base regionale per definire i propri rappresentanti e in Toscana il compito di coordinatore è stato affidato da tutti i presidenti a Giovanni Grasso, che è alla guida dell'Ordine di Arezzo. Grasso, che è anche il Presidente di Ordine provinciale più giovane a livello nazionale, sarà così il portavoce in Toscana della volontà di tutta la categoria nei tavoli istituzionali di confronto.

“Sono davvero orgoglioso del compito che mi è stato affidato – commenta Giovanni Grasso – e voglio rappresentare al meglio le istanze di una professione in costante crescita di competenze, ruolo e riconoscibilità. Il fatto di essere stato indicato all'unanimità da tutti i miei colleghi presidenti mi fa particolarmente piacere, perché so di poter contare sul grande lavoro che ognuno di loro fa nel proprio territorio e che ci consentirà di portare al tavolo regionale il peso di 28000 infermieri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "In trincea contro il Covid-19: colpisce e uccide lasciando soli i pazienti". La storia di Sara, infermiera aretina a Bologna

  • Coronavirus, 27 nuovi tamponi positivi nell'Aretino. In città due casi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento