Giorno della Memoria: le celebrazioni a Renicci

Si è svolta questa mattina alle ore 11:00 nel Giardino della Memoria situato nell’ex Campo di Internamento di Renicci (in località La Motina) la prima iniziativa organizzata dal Comune di Anghiari con la collaborazione del Comune di Citerna per...

Giorno della Memoria foto 1

Si è svolta questa mattina alle ore 11:00 nel Giardino della Memoria situato nell’ex Campo di Internamento di Renicci (in località La Motina) la prima iniziativa organizzata dal Comune di Anghiari con la collaborazione del Comune di Citerna per celebrare il Giorno della Memoria. La corona di alloro depositata in memoria delle vittime dal sindaco Alessandro Polcri ha dato il via alla manifestazione che è poi proseguita con le parole del Primo Cittadino di Anghiari, con il saluto dell’assessore alle politiche culturali del Comune di Citerna Giulia Gragnoli e con la lettura di brevi brani a cura dei giovani studenti delle terze medie di Anghiari e di Citerna.

E’ stata una mattinata intensa ed emozionante promossa con l’intenzione di tenere vivo il ricordo e di condividerlo attraverso testimonianze, letture e racconti, commemorando le vittime di quella che nonostante il trascorrere degli anni resta una delle brutalità più grandi della storia dell’umanità.

“Il Giorno della Memoria – ha dichiarato il sindaco Alessandro Polcri – rappresenta un momento di grande importanza per tutti noi ed è celebrato in occasione dell’ingresso delle truppe sovietiche nel campo di concentramento di Auschwitz, quando il mondo scoprì una delle atrocità più grandi che si siano mai consumate nella storia dell’umanità. Noi abbiamo deciso di commemorare questo evento all’interno dell’ex Campo di Internamento di Renicci che si trova in località La Motina, luogo in cui persero la vita 159 persone. Mia nonna viveva qui vicino e mi ha raccontato più volte quello che gli anghiaresi percepivano e la sofferenza di tutti gli internati, molti dei quali morirono a causa di fame e freddo. Oggi è nostra intenzione attraverso la memoria e i vari eventi organizzati tenere vivo e poi tramandare anche ai più giovani il ricordo di quel tragico periodo e di tutte le persone che vi persero la vita richiamando il concetto di unità, di pace e solidarietà a tutti i livelli. Mi fa piacere mettere in evidenza la collaborazione con il Comune di Citerna e la partecipazione degli studenti delle scuole medie. E’ stata una mattinata ricca di emozioni per promuovere valori e per non dimenticare”.

Le celebrazioni per il Giorno della Memoria proseguiranno con altre due iniziative programmate tra oggi e domani. Stasera alle 21:00 il sindaco Polcri prenderà parte all’incontro “I Giusti fra le Nazioni in Alta Valle del Tevere”. La tavola rotonda sarà incentrata sulle storie di alto-tiberini in soccorso degli ebrei perseguitati, si svolgerà nel Cinema Smeraldo di Pistrino e vedrà la partecipazione di Alvaro Tacchini (presidente dell’Istituto di Storia Politica e Sociale “Venanzio Gabriotti”), del sindaco di Citerna Giuliana Falaschi e dei vari rappresentanti dei Comuni dell’Alta Valle del Tevere. Durante la serata verrà proiettato il trailer di “Sonderkommando”, con i saluti del regista Nicola Ragone, che ha vinto il Nastro D’Argento 2015. Domani alle ore 21:00 nella Biblioteca di Anghiari si svolgerà l’ultimo evento dedicato organizzato in occasione del Giorno della Memoria. Questo il programma dell’incontro “I giovani leggono Baumann”: letture tratte da “Modernità e Olocausto” con i ragazzi del Cyborg e dissertazione di Francesco Cortonesi ed Eugenio Papini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento