Giardini Porcinai: il Comune di Arezzo riconsidera il taglio dei lecci

La sostituzione dei lecci sarebbe avvenuto durante le attività di recupero e restauro in calendario per i prossimi mesi e riguardanti tutta l’area dei giardini che costeggiano viale Michelangelo e viale Piero della Francesca.

Claudia Failli
Claudia Failli
Invia per email  |  Stampa  |   11 luglio 2018 16:19  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


Alla fine la rimozione dei lecci di viale Michelangelo resteranno dove, per quasi un secolo, sono sempre stati.

E’ a margine della riunione preconsiliare tenutasi ieri in vista del consiglio comunale del 16 luglio che la maggioranza, il sindaco Alessandro Ghinelli e il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini hanno affrontato il tema del restyling e riqualificazione dei giardini del Porcinai.

In questa sede gli amministratori cittadini hanno preso la decisione di riconsiderare il previsto intervento di abbattimento dei lecci esistenti e in particolare la loro sostituzione con i tigli.
Le piante rimarranno dunque nella loro sede e non saranno rimpiazzate con esemplari di un’altra specie e con meno anni sulle spalle come invece aveva suggerito, nei mesi passati, 
la Soprintendenza in coerenza con il progetto originario dell’architetto fiorentino risalente agli inizi degli anni ’30.

“Tale intervento – fanno sapere dall’amministrazione comunale – è stato riconosciuto porre problematiche complesse e serie, sia in termini di reazioni allergiche che di salute ambientale. Per questo motivo il sindaco e l’assessore a lavori pubblici si rivolgeranno alla Soprintendenza per proporre una soluzione alternativa che preveda il mantenimento di almeno una parte dei lecci esistenti”.

La sostituzione dei lecci sarebbe avvenuto durante le attività di recupero e restauro in calendario per i prossimi mesi e riguardanti tutta l’area dei giardini che costeggiano viale Michelangelo e viale Piero della Francesca.

 Claudia Failli 
Claudia FailliValdarnese di nascita e aretina di adozione. Cittadina del mondo grazie al web (cit.). Appassionata di fotografia, video e social network. Il mondo lo guardo da un oblò ma non mi annoio nemmeno un po'.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus