Fumo rosa dalla Chimet: il Comune contatta l’Arpat, l’azienda rassicura: “Colorazione dipesa dallo iodio”

Il municipio ha contattato l’Arpat per verifiche, l’azienda – riferisce il Comune – rassicura sulla natura dell’emissione. La colorazione particolare dipenderebbe dal trattamento di rifiuti con alto contenuto di iodio.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   2 marzo 2017 18:45  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Valdichiana


Un fumata di colore rosa-violaceo è stata notata oggi pomeriggio da uno dei camini dell’azienda Chimet di Badia al Pino, nel comune di Civitella in Valdichiana. Il municipio ha contattato l’Arpat per verifiche, l’azienda – riferisce il Comune – rassicura sulla natura dell’emissione. La colorazione particolare dipenderebbe dal trattamento di rifiuti con alto contenuto di iodio.

Oggi alle 17,30 circa – si legge nella nota del Comune di Civitella – si è verificata una emissione di colore viola dallo stabilimento Chimet di Badia al Pino.

Il sindaco, Ginetta Menchetti, ha contattato Arpat affinché attivasse le opportune procedure di verifica ed è in attesa dei risultati.

L’azienda, da parte sua, riferisce che l’emissione è da attribuire al trattamento di alcuni rifiuti ospedalieri con alto contenuto di iodio.

blog comments powered by Disqus