Festa della Guardia di Finanza in San Bernardo

La Guardia di Finanza di Arezzo, questa mattina, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari della provincia di Arezzo, ha festeggiato il santo patrono, san Matteo che, in lingua ebraica, significa “dono di Dio”. La sua...

festa-finanza

La Guardia di Finanza di Arezzo, questa mattina, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari della provincia di Arezzo, ha festeggiato il santo patrono, san Matteo che, in lingua ebraica, significa “dono di Dio”.

La sua vicenda umana ha una sua notorietà, legata a quanto di lui si legge nell’omonima narrazione evangelica. Matteo, il pubblicano, detto anche Levi, passò dal banco delle imposte alla sequela del Maestro che gli aveva detto: "Vieni e seguimi".

La funzione religiosa è stata officiata nella Parrocchia di San Bernardo, dove il parroco don Siro ha ringraziato le Fiamme Gialle "per l’incondizionato impegno profuso quotidianamente nel territorio della provincia di Arezzo. Ad impreziosire la cerimonia, il coro interforze composto da uomini e donne appartenenti alle forze di polizia. Hanno partecipato alla cerimonia i finanzieri in congedo, i familiari e la gente comune, che così hanno voluto attestare la loro vicinanza e la loro simpatia agli appartenenti al corpo.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Scontro auto motorino, 15enne trasferito alle Scotte con Pegaso

  • Donna travolta da un'auto, attivato Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento