Dipendenti comunali e assenze: ad Arezzo la media annua è di 53 giorni per lavoratore. I dati del Sole 24 Ore

I più assenti sono i dipendenti del Comune di Lucca con 56,8 giorni a testa. Segue Pistoia (53,7) e poi Arezzo con 53 giorni per dipendente seguita a ruota da Livorno con 52,9. A Firenze la media è stimata invece a 52,3, a Massa 51,7, Pisa 50,1, Prato 49,5, Grosseto 48,9 e Siena 46,9.

Claudia Failli
Claudia Failli
Invia per email  |  Stampa  |   13 novembre 2017 15:20  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


Malattie, congedi, permessi, ferie e giorni di assenza vari.
E’ sulle colonne del Sole 24 Ore che sono stati pubblicati i risultati prodotti dal centro di ricerca Ermes nel suo primo Rapporto sui Comuni.
Una fotografia fatta di luci ed ombre scurisse che evidenza tutte le differenze del caso tra i vari Comuni italiani. Per quello che concerne i capoluoghi di provincia il peggiore è quello di Cosenza dove ogni dipendente, mediamente, accumula 65,1 giorni di assenza all’anno. I più virtuosi sono invece è quello di Barletta e quello di Vibo Valentia con 23 giorni di congedo per ogni dipendente.

Ma in Toscana?
I più assenti sono i dipendenti del Comune di Lucca con 56,8 giorni a testa. Segue Pistoia (53,7) e poi Arezzo con 53 giorni per dipendente seguita a ruota da Livorno con 52,9.
A Firenze la media è stimata invece a 52,3, a Massa 51,7, Pisa 50,1, Prato 49,5, Grosseto 48,9 e Siena 46,9.

“I numeri messi in fila dal centro di ricerca Ermes nel suo primo Rapporto sui Comuni – si legge sulle colonne del Sole 24 Ore – ed elaborati sulla base dell’ultimo conto annuale della Ragioneria generale, offrono il quadro strutturale del problema, più dei censimenti mensili che sono pubblicati nella sezione dell’«amministrazione trasparente» di ogni ente pubblico ma sono ovviamente soggetti a fluttuazioni congiunturali. E danno anche un’indicazione di sistema interessante: nei Comuni piccoli, dove gli organici sono più ridotti e c’è in genere più spirito di squadra ma anche più controllo reciproco, le assenze sono minori (46,1 giorni in media, ferie comprese), mentre l’indice sale al crescere delle amministrazioni fino a raggiungere il massimo (51,4 giorni) dove i dipendenti sono più di mille. Palermo, Cagliari, Catania e Torino spingono in alto il dato delle città, mentre a Napoli, Rimini, Milano e Salerno le assenze sono più basse”.

 

 Claudia Failli 
Claudia FailliValdarnese di nascita e aretina di adozione. Cittadina del mondo grazie al web (cit.). Appassionata di fotografia, video e social network. Il mondo lo guardo da un oblò ma non mi annoio nemmeno un po'.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus