Il Gruppo Lfi Spa aderisce alla Dichiarazione europea per la sicurezza ferroviaria

Seri: “Come firmatari concordiamo su una serie di principi fondamentali che hanno come comune denominatore la sicurezza in tutte le sue declinazioni”

Il Gruppo Lfi Spa porta avanti il suo impegno nella sicurezza ferroviaria e aderisce alla dichiarazione per la cultura della sicurezza ferroviaria che, a livello europeo, è stato sottoscritto da tutte le principali aziende del settore.

“Questa dichiarazione – spiega il presidente del Gruppo Lfi Spa, Maurizio Seri - dimostra l'impegno dei più importanti soggetti ferroviari europei nella promozione di una positiva cultura della sicurezza nell'intero settore. Una positiva cultura della sicurezza rinforza gli effetti di un sistema di gestione della sicurezza, migliorandone efficacia ed efficienza. Come firmatari di questa dichiarazione, concordiamo su una serie di principi fondamentali che hanno come comune denominatore la sicurezza in tutte le sue declinazioni”.

Inoltre, il prossimo 28 febbraio il Gruppo Lfi Spa sarà protagonista di un convegno organizzato dal Cifi (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) di Bologna sulla certificazione di sicurezza.

Il contenuto della Dichiarazione

Il testo della Dichiarazione, diffusa dalla Commissione Europea e dalla European Union Agency for Railways, afferma che “la sicurezza è il principale motore dell'efficienza e dell'affidabilità dei servizi ferroviari. In caso di conflitto tra diversi obiettivi aziendali, la sicurezza non deve essere compromessa. La nostra visione, gli obiettivi e gli indicatori, l'allocazione delle risorse e tutti gli aspetti dell’esercizio quotidiano saranno coerenti con questi valori. La buona gestione della sicurezza è sempre basata sulla gestione dei rischi. Le nostre organizzazioni promuovono la sicurezza, la comunicazione ed i principi di una cultura giusta, basata sulla fiducia e, in principio, non punitiva. I dirigenti, i dipendenti e gli altri soggetti, compresi gli appaltatori e i fornitori di beni e servizi, promuoveranno tutti insieme il rispetto, il supporto reciproco e la cooperazione. Ciò al fine di creare fiducia all`interno di ogni organizzazione e creare una visione condivisa del reale contesto lavorativo. La sicurezza è una responsabilità individuale, commisurata alla formazione, all'esperienza ed agli standard professionali, attinenti al ruolo o alla funzione ricoperta. Le nostre organizzazioni hanno la responsabilità di incoraggiare comportamenti corretti e di fornire l'ambiente appropriato per consentire di lavorare in modo sicuro, comprese la progettazione del lavoro, la messa a disposizione di strumenti, la formazione e le procedure. In un ambiente operativo ferroviario, gli individui, nonostante la loro formazione, esperienza, abilità e buona volontà, possono trovarsi in situazioni in cui i limiti delle performance umane combinate con influenze sistemiche impreviste e imprevedibili, possono portare a un risultato indesiderabile. Le indagini e le analisi degli eventi devono concentrarsi innanzitutto sulle prestazioni del sistema, sulle condizioni e i fattori che influenzano le pratiche lavorative, piuttosto che sull’attribuzione della colpa o della responsabilità individuale. Questo approccio è da adottare in tutti i casi, tranne quelli di evidente negligenza, violazioni intenzionali e atti distruttivi che pregiudicano la sicurezza ferroviaria. I comportamenti e le iniziative che mirano al miglioramento della sicurezza sono recepiti e condivisi all'interno del settore ferroviario per dimostrare quanto le nostre organizzazioni perseguono il continuo miglioramento della sicurezza. Il personale, a tutti i livelli nelle nostre organizzazioni, definirà come intende sviluppare, promuovere e valutare in maniera sistematica l’adozione di principi e pratiche organizzative per l’affermazione di una positiva cultura della sicurezza. Insieme, possiamo raggiungere il nostro obiettivo: far diventare l’Unione europea leader mondiale della sicurezza ferroviaria”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Truffati dalle banche: rimborsi automatici per nove risparmiatori su dieci

  • Attualità

    Codice giallo per temporali in tutta la Toscana

  • Cultura

    "L'Archivio Vasari torni ad essere pubblico". Dalla Fraternita l'appello: "Vorremmo esporre qui le carte"

  • Calcio

    Il 25 aprile 2004 la promozione in serie B. E il sogno, non ancora realizzato, della serie A

I più letti della settimana

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Schianto all'alba a Pinarella, muore 29enne aretina. Arrestato il guidatore dell'altra auto: era ubriaco

  • Tragedia a Pinarella, Giovanna sbalzata dall'auto e morta sul colpo. L'amica in rianimazione

  • Si taglia le vene in piazza: salvata dalla Polizia postale

  • Precipita da un terrazzamento mentre guida il trattore e muore, dramma nelle campagne aretine

  • Tragedia di Pinarella, Arezzo scossa dalla scomparsa di Giovanna. "In Romagna per prendere un cane"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento