“Dialogo per la pace”, successo per l’incontro tra le comunità Cristiane e Musulmane di Sansepolcro

Grande partecipazione all’incontro di sabato 7 gennaio organizzato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune biturgense

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   9 gennaio 2017 10:25  |  Pubblicato in Attualità, Valtiberina


dialogo pace

Una bella e partecipata iniziativa all’insegna del confronto e della vicinanza tra le diverse realtà spirituali del nostro territorio. Grande successo a Sansepolcro per l’incontro pubblico di sabato 7 gennaio dedicato al dialogo tra le due principali comunità religiose, quella Cristiana e quella Musulmana, presenti nella cittadina biturgense. La conferenza si è tenuta alle ore 15:30 presso la Sala Consiliare di Palazzo delle Laudi ed è stata organizzata dalla Commissione Pari Opportunità del Comune nell’ambito di una vasta serie di progetti volti a promuovere l’integrazione tra le culture e i popoli.
L’evento, al quale hanno preso parte anche il Sindaco Mauro Cornioli e l’Assessore alle Pari Opportunità Catia Del Furia, ha visto l’adesione del parroco del Duomo di Sansepolcro Don Giancarlo Rapaccini per la comunità Cristiana, e di Abderrahim El Mouttaqi a nome dell’Associazione “Al Mal Speranza”. Conoscenza reciproca e condivisione sono stati i concetti chiave alla base degli interventi dei due rappresentanti. Interventi che hanno saputo fornire importanti spunti di riflessione sull’importanza che questi principi rivestono nell’abbattimento delle diversità e nella ricerca dei tanti elementi che accomunano le due dottrine.
“Abbiamo approvato con soddisfazione – ha commentato il primo cittadino – la scelta della nostra Commissione di organizzare questo incontro pubblico a favore della pace e del dialogo. Di questi tempi, la religione viene troppo spesso vista come un pretesto per alimentare divisioni e odio nei confronti di ciò che è diverso. Al contrario, il suo compito è quello di elevare lo spirito dell’uomo, superando ogni pregiudizio.”
L’iniziativa ha raccolto anche il plauso dell’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che in una comunicazione letta ai presenti ha sottolineato come l’impegno per la pace, dovere imprescindibile di ogni uomo di buona volontà, passi innanzitutto dal dialogo e la conoscenza reciproca. “L’incontro che avete realizzato – si legge nella nota – deve essere un segno per tutti che il dialogo non solo è necessario, ma ineliminabile; lo sforzo di noi tutti sarà quello di trasportare questi eventi straordinari nella nostra quotidianità per poter vivere gli uni accanto agli altri come figli dell’unico Dio e quindi fratelli.”

blog comments powered by Disqus