I controlli dell'Ufficio speciale del Ministero alle scale mobili

Sono in corso da molti giorni, ma secondo gli addetti dovrebbero terminare in tempo per l'inaugurazione della Città del Natale

Sono in corso ormai da molti giorni i controlli dell'Ufficio speciale per i trasporti ad impianti fissi alle scale mobili di Arezzo. L'Ustif è un organo dipendente dal Ministero delle Infrastrutture che rilascia nullaosta ad impianti come questo. E adesso è all'opera per i controlli periodici.

E' per questo che per un qualche settimana i cancelli del tratto di rampe coperte sono stati chiusi. Adesso sono riaperti parzialmente per permettere l'uso delle scale.

Questo il messaggio diramato da Atam:

Si comunica che l’impianto di scale mobili di Arezzo è parzialmente chiuso per disposizione di Ustif, Ufficio Speciale per i Trasporti ed Impianti Fissi, dipendente dal Ministero delle Infrastrutture, per verifiche di legge.
Lo stesso impianto verrà pertanto riaperto non appena sarà completato quanto previsto dall’Ente ministeriale.
L’Azienda si sta adoperando affinché l’impianto torni in esercizio nel più breve tempo possibile.
Non appena questa Azienda avrà un riscontro da parte di Ustif si provvederà a comunicare con tempestività la data prevista per l’apertura degli impianti attualmente fermi. Ci scusiamo per i possibili disagi.

Secondo quanto riferito le attività di controllo dell'Ustif dovrebbero concludersi entro pochi giorni e non dovrebbero quindi crearsi disagi per il periodo della Città del Natale che si apre il 16 di novembre.

A chiedere spiegazioni al sindaco Ghinelli e al vicesindaco Gamurrini è stata ieri Claudia Maurizi del Pd preoccupata per il disservizio ai cittadini e ai turisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento