Come diventare volontario della Misericordia

Scattano i corsi per livello base

Nella vita di tutti i giorni, per strada, al lavoro, tra le mura domestiche, a scuola o nello sport, a chiunque può capitare di trovarsi all’improvviso ad aiutare qualcun altro bisognoso di soccorso immediato. Per farlo, per risultare efficace, dovrà curarsi anche della propria autoprotezione. E allora che fare? Cosa evitare? E come? Ce lo dice e ce lo insegna la frequenza a un corso per Volontario Soccorritore di livello base, o 1° livello, durata appena 20 ore, teorico e pratico, disponibile presso la Misericordia di Arezzo, aperto a tutta la cittadinanza: la prima lezione è stata appena fissata al 21 gennaio p.v., l’ultima al 9 febbraio e l’intera attività è gratuita.

Ma ripassiamo un attimo cosa soprattutto si impara in un corso di questo tipo: la conoscenza del ruolo del volontariato, sia in ambito sociale sia del sistema territoriale di emergenza (118). La conoscenza delle ambulanze e dei presidi di trasporto. La conoscenza e la capacità anche pratica di attuare le manovre manuali essenziali per il supporto di base alle funzioni vitali (massaggio cardiaco). Scopo precipuo infatti è contribuire al mantenimento in vita della persona bisognosa di aiuto fino all’arrivo sul posto di personale sanitario maggiormente attrezzato e qualificato.

Completato un corso di questo tipo, con relativa omonima qualifica di Soccorritore volontario di I grado, alias di “livello base”, si hanno a disposizione due scelte: o tenersi il livello basico raggiunto, che come detto può sempre rivelarsi utile anche nel privato della vita di noi tutti, nonché magari permetterci di contribuire all’Associazione impiegando un po’ del proprio tempo libero nel volontariato dei servizi sociali, di assistenza alla persona ecc. Oppure iscriversi al corso superiore, per concorrere ad acquisire la qualifica di Soccorritore volontario di II grado o “livello avanzato”, che è requisito fondamentale per operare a bordo delle ambulanze d’emergenza, previo tirocinio pratico. Per iscriversi a questo corso è infatti necessario essere già in possesso dell’abilitazione precedente, cioè del livello base. Non a caso, a seguito della fine del corso base, già in data 13 febbraio l’attività formativa riprende e va avanti fino all’11 maggio, appunto per lo svolgimento del corso per il II livello o avanzato, di maggior durata e complessità crescente. Contemporaneamente, potranno così iscriversi al corso per l’avanzato anche i qualificati del base nel precedente corso di I livello svoltosi nel novembre dell’anno 2018 appena trascorso.

L’intera attività viene organizzata e tenuta da personale qualificato della Formazione della nostra Misericordia in collaborazione con la Confraternita Nazionale delle Misericordie, secondo standard e disposizioni ex L.R. 25/2001

Requisiti d’accesso comuni ai due corsi sono:

-l’aver compiuto il 16° anno d’età per il livello base e il 18° per il livello avanzato;

-l’attestazione medica di “idoneità psicofisica al servizio sanitario e di emergenza” (deve esservi riportata questa esatta dicitura) rilasciata in data non antecedente ai tre mesi;

-una fototessera;

-domanda di iscrizione alla Misericordia e ricevuta versamento quota sociale di 20 €.

Il programma completo dei due corsi e tutta la relativa documentazione, per l’intero periodo formativo 19 gennaio-11 maggio 2019, è ritirabile presso la segreteria della sede della Misericordia di Arezzo, dove ci si può rivolgere in orario ufficio dalle 8:30 alle 12:30 di ogni giorno feriale, anche contattandola allo 0575/24242 della sede in via Garibaldi, 143 – 52100 Arezzo.

Informazioni di maggior dettaglio possono essere richieste anche scrivendo a formazione@misericordiaarezzo.it e/o chiamando il numero dedicato per la Formazione 345/6814211.

Infine, visitando il sito istituzionale e/o la connessa pagina Facebook su www.misericordiaarezzo.it , già in fondo all’articolo dedicato è scaricabile il pdf del modulo d’iscrizione unico, da compilarsi con i dati richiesti e da riconsegnare insieme ai documenti citati sopra, che vi sono richiamati in elenco.

Potrebbe interessarti

  • Acqua e detersivo non bastano, come pulire la lavastoviglie

  • Zanzare, il Comune di Arezzo disinfesta: le precauzioni

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • 26 giugno 1288 | La disfatta senese alle Giostre del Toppo

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un dirupo senza vestiti

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Si ribaltano con l'auto: incidente lungo le strade dell'Aretino. Giovane incastrata tra le lamiere

  • Chiusi dopo il caso del "tonno in ascensore". I titolari del ristorante: "Ci scusiamo, dateci fiducia"

  • Giostra, Porta del Foro torna a ruggire: dopo 12 anni porta a casa la lancia

  • È Giostra, alle 21,15 la decisione. Sopralluogo del quartieri sulla lizza - LIVE

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento