Da Civitella nasce la proposta per un distretto della sostenibilità

Il sindaco di Civitella promotrice di una iniziativa da condividere con tutti i sindaci della Valdichiana

Far nascere un distretto della sostenibilità. È la proposta lanciata nell’ambito dell’“Aperichiacchiera” sull’economia sostenibile che si è tenuta al Circolo di Pieve al Toppo domenica 8 settembre.

L’iniziativa, con il patrocinio del Comune di Civitella in Val di Chiana, organizzata in collaborazione con l’Università Telematica Pegaso sede di Montepulciano, Qualità e Sviluppo Rurale, Associazione per la Tutela e la Valorizzazione dell'Aglione della Valdichiana e Slow Food Val di Chiana, oltre ad aver illustrato i modelli di sviluppo locale come quello dell’Aglione della Valdichiana si è concentrata sul tema di sviluppo di area vasta di tutta la Valdichiana, aretina e senese insieme.

Al centro del dibattito la necessità della creazione di una cabina di regia dello sviluppo locale in tutte le sue componenti, agricole, turistiche e commerciali, mettendole a sistema in un distretto della sostenibilità.

Il sindaco di Civitella, Ginetta Menchetti, si è fatta così promotrice di una iniziativa da condividere con tutti i sindaci della Valdichiana, non ridotta ai singoli confini amministrativi dei diversi comuni: si farà carico di interloquire e sensibilizzare i primi cittadini, dell'area vasta, per far sì che il progetto di sviluppo locale vada avanti.

“Grazie all’Aglione della Valdichiana si è creato un primo modello di sviluppo locale”, ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura e presidente dell’Associazione per la Tutela e la Valorizzazione dell’Aglione della Valdichiana, Ivano Capacci, “Ci può essere all’interno di questo modello di sviluppo il ‘paniere della Valdichiana’ con le sue bellezze paesaggistiche, storiche e di tradizioni”.

“Avendo calibrato con il progetto dell’Aglione un sistema di sviluppo locale, dalle richieste venute dal basso è possibile sviluppare un modello che sia di area e non solo di prodotto”, ha evidenziato Stefano Biagiotti, docente dell’Università Telematica Pegaso ed autore del libro “Agricoltura sostenibile. Sviluppo locale e sfide globali”.

“C’è bisogno di un tavolo di regia che veda la valorizzazione del territorio in tutte le sue componenti. Da Civitella nasce dunque l’idea di un distretto della sostenibilità che potrebbe portare ad un modello di economia civile che riguardi tutti e 17 i Comuni della Valdichiana”, ha concluso il sindaco di Civitella, Ginetta Menchetti, ascoltando i molti agricoltori intervenuti che le hanno chiesto di risollecitare un modello di sviluppo di area vasta, “L’economia civile può essere la leva di un cambiamento profondo per uscire dalla crisi creando valore e lavoro, costruendo un nuovo mercato ecologico, giusto e condiviso, rilanciando la partecipazione dei cittadini e promuovendo nuovi percorsi e nuovi spazi di democrazia”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • "Carne francese venduta come argentina", mega multe dei Forestali a un banco di Street Food

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento