Castelfranco di Sopra, valorizzazione del centro urbano. L'amministrazione incontra i cittadini

Avviato il processo partecipativo per mettere a punto il piano di riqualificazione di uno dei borghi più belli d'Italia

Si è svolto ieri sera nella sala consiliare di Castelfranco di Sopra l’incontro tra l’amministrazione comunale e la popolazione. L’assemblea è stata l’occasione per un qualificato confronto sugli interventi programmati dall'amministrazione comunale di Castelfranco Piandiscò nel centro urbano castelfranchese. Opere pubbliche di grande rilevanza e importanza per la riqualificazione di Castelfranco di Sopra che riguarderanno il piano di valorizzazione del centro storico, il restauro e la nuova illuminazione della piazza Vittorio Emanuele, la riqualificazione del parcheggio in via Aretina e le asfaltature delle pavimentazioni stradali e dei marciapiedi. Davanti a una sala gremita gli amministratori e i funzionari dell’area tecnica del Comune hanno fatto il punto sugli interventi in programma che daranno un nuovo volto ad uno dei borghi più belli d’Italia. 

L'intervento sulla piazza, atteso da tempo, progettato su incarico dell'amministrazione comunale dallo studio Barbagli di Firenze e approvato dalla Soprintendenza, sarà il primo atto di un ampio piano di recupero del centro storico che interesserà progressivamente le antiche mura, le strade e i vicoli, Porta Campana, la Badia a Soffena e la via Vecchia Fiorentina, dotando Castelfranco delle aree esterne necessarie per la sosta delle auto.

L'amministrazione comunale, volendo valorizzare il vivo interesse che l'iniziativa ha già suscitato nella popolazione, si è resa così disponibile ad ascoltare e valutare l'opinione di ciascuno adoperandosi per un processo partecipativo di fatto già avviato. L’argomento che ha colto la maggiore partecipazione è stata la proposta della ricostruzione dell'antica fontana al centro della piazza. Considerando la volontà espressa dalla maggioranza dei cittadini presenti, il sindaco ha rinviato ogni valutazione alla conclusione dei lavori di restauro della piazza e a seguito dei necessari, previsti scavi archeologici e dell'eventuale ritrovamento dei materiali originali della fontana a suo tempo demolita.

Si è trattato di un momento di confronto costruttivo dove, valutato il generale interesse per il piano di valorizzazione del centro storico, l'amministrazione e i progettisti hanno tratto preziosi elementi dai tanti contributi emersi, di carattere culturale ed esperienziale, per una concreta valorizzazione della piazza e del centro, elementi che in fase di realizzazione orienteranno le scelte operative migliori.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento