Cash mod etico al Centro* Arezzo di Unicoop, per un consumo consapevole

In campo i soci di Unicoop Firenze per scoprire il grado di consapevolezza dei consumatori sulla sostenibilità

Obiettivo: valutare il livello di consapevolezza dei consumatori circa l’impegno per la sostenibilità di molte aziende di diversi settori produttivi e misurare la loro disponibilità a scegliere i prodotti di queste aziende attraverso i loro acquisiti più consapevoli. Ma soprattutto contribuire a informare e incoraggiare all’acquisto di prodotti sostenibili. È con questo intento che domani 17 maggio si svolgerà il Cash Mob Etico al Centro*Arezzo di Unicoop Firenze .

Unicoop Firenze partecipa così al Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS, l’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione conNeXT,  Nuova Economia per Tutti.

In pratica nel punto vendita di Unicoop Firenze del Centro*Arezzo, che insieme al punto vendita Coop . Fi  di Poggibonsi Salceto, prende parte al Cash Mob 2019, verrà allestito un punto informativo, gestito dai soci Coop di Arezzo, presso il quale, chi vorrà, potrà sottoporsi alla compilazione di un questionario sugli stili di vita e di consumo, che permetterà di rilevare il grado di coinvolgimento dei consumatori rispetto al tema della sostenibilità produttiva e ricevere informazioni sui temi internazionali dell’Agenda 2030 delle Nazione Unite.

Accanto ai prodotti ViviVerde e Solidal, rispettivamente la linea biologica e la linea del commercio equo e solidale di Coop, oggetto dell’edizione 2018 delCash Mob, quest’anno sarà data evidenza anche ai prodotti di altre due linee etiche, che sono Libera Terra per i prodotti provenienti da cooperative sociali che, guidate da Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, gestiscono strutture produttive e centinaia di ettari di terreno sottratti alle mafie in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania e Buoni e Giusti, caratterizzati da filiere di frutta e verdura certificata no-sfruttamento e no-illegalità.

Questo a conferma del fatto che l’iniziativa del Cash Mob, che premia le filiere sostenibili mettendole in evidenza e spiegandole ai consumatori, vuole stimolare le persone al cosiddetto Voto col Portafoglio, espressione coniata dal co-fondatore di NeXt, il docente di economia Leonardo Becchetti, per indicare l’opportunità di scegliere le imprese più sensibili e aperte al dialogo con un gesto di consumo responsabile.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento