Casa dell’Energia e Green Economy

Casa dell’Energia e Urban center è, ad oggi, un mirabile esempio di green economy applicata al Nostro sistema cittadino. Nel maggio scorso si è svolta presso la Green Energy Gallery una convention dedicata all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, siglata dalle Nazioni Unite il 25 settembre 2015, e i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030 (http://asvis.it/agenda-2030/)

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   4 luglio 2018 11:59  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


Casa dell’Energia e Urban center è, ad oggi, un mirabile esempio di green economy applicata al Nostro sistema cittadino. Nel maggio scorso si è svolta presso la Green Energy Gallery una convention dedicata all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, siglata dalle Nazioni Unite il 25 settembre 2015, e i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030 (http://asvis.it/agenda-2030/)

Grazie ai mirati interventi dei relatori, sono stati estrinsecati i punti di tangenza tra lo sviluppo del Progetto di Casa dell’Energia e i target contenuti all’interno della risoluzione delle Nazioni Unite.

Durante i 15 anni di durata della Concessione pubblica, che terminerà appunto nel 2030, gradirei concentrarmi sullo sviluppo dei “Goals” individuati dalle Nazioni Uniti nella succitata Agenda, nel rispetto della destinazione pubblica dell’Immobile e con l’aiuto di tutti i Partners che sostengono e sosterranno il Progetto.” Afferma Fabio Mori – Direttore ed ideatore del Progetto di Casa dell’Energia e Urban Center.

Ad oggi, Uno degli aspetti cardine, in tangenza con i punti 3 e 4 dell’Agenda (Salute e Benessere ed istruzione di Qualità), che abbiamo cercato di implementare è la creazione di un luogo di studio e di formazione: grazie all’inaugurazione della Sala Lettura all’interno della Green Energy Gallery, sviluppata di concerto con il Comune e la Biblioteca della città di Arezzo è stato ampliato il materiale didattico presente nella struttura. Attualmente sono presenti 500 manuali in prestito e consultazione dedicati all’ambiente, salute, benessere, storia e attualità. Gli Istituti scolastici superiori tra cui (I.T.I.S. Galileo Galilei, Liceo Vittoria Colonna) hanno assistito a vari incontri volti alla sensibilizzazione sulle buone pratiche ambientali. Sono stati sviluppati progetti in alternanza scuola-lavoro con studenti dell’ultimo triennio delle superiori, valorizzando, quindi, la sensibilità sociale e l’approccio etico necessari per il raggiungimento delle finalità di questo nuovo istituto, introdotto dalla legge 107/15, che si ripropone di ridurre la distanza tra il mondo della scuola e quello del lavoro.

E’ stato formulato un protocollo di intesa con la Fondazione forense e con la Scuola Forense aretina presso l’ordine degli Avvocati, al fine di ospitare le lezioni propedeutiche al superamento dell’esame di abilitazione. E’ in fase di ultimazione la Convenzione con l’Università di Siena per l’attivazione di tirocini di formazione e orientamento curriculari e non curriculari.

Il valore aggiunto sta nel fatto che le Lezioni ed i corsi suddetti si svolgono in un immobile energeticamente ottimizzato e a basso impatto di CO2 nel rispetto del punto 11 dell’Agenda ONU: città e comunità sostenibili.

Le operazioni di efficentamento sono iniziate con l’istallazione di un impianto fotovoltaico di potenza pari a 22kWe per tendere ad una indipendenza energetica alla struttura e alle attivita’ in essa ospitate.

L’impianto, in accordo con le prescrizioni della Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio viene posto in opera sulla pensilina in acciaio mostrata in figura 5.

Le Stringhe dei moduli fotovoltaici vengono adagiate nel rispetto del pregio artistico dell’immobile ed in modo da evitare la riduzione dell’irradiamento luminoso negli ambienti, dedicati all’accoglienza dei cittadini.

La Green Energy Gallery viene sottoposta ad operazioni di efficentamento energetico, volto a ridurre le emissioni di C02 nell’ambiente ed assicurare la minima dispersione termica. A tal scopo viene 1) migliorata la tenuta termica delle vetrate e delle porte di accesso, 2) ottimizzata la resa dell’impianto di riscaldamento\refrigerazione con l’attivazione del pavimento a radiante termico, 3) sostituito l’obsoleto impianto di illuminazione con la tecnologia a luce fredda (LED).

Attualmente l’edificio rappresenta un esempio mirabile di ottimizzazione energetica da proporre a livello urbano e verso cui sensibilizzare la cittadinanza su un uso intelligente dell’“Energia”.

L’immobile viene costantemente manutenuto da ditte specializzate: la manutenzione interessa sia l’aspetto strutturale sia la parte impiantistica.

Il sistema di riscaldamento/refrigerazione tramite UTA (pompa di calore) e’ stato ottimizzato con la previsione di un sistema di serpentine a radiante termico (pavimento radiante) che riduce i consumi, ottimizzando la resa.

blog comments powered by Disqus