Biolento Cafè, i gestori gettano la spugna e lanciano l'appello: "Qualcuno prenda il locale"

Il bar bistrot di piazza San Michele a rischio chiusura: "Ma ad Arezzo c'è bisogno di posti come questo"

Un messaggio stringato (e sofferto) inviato alle redazioni per annunciare l'impossibilità di andare avanti. I gestori del Biolento Cafè lo hanno diffuso oggi con la speranza che il locale, in piazza San Michele, riesca comunque a sopravvivere. Primo Bar-Bistrot biologico della città, proponeva una cucina libera, naturale, bio, semplice, consapevole. Dal giovedì alla domenica era aperto per pranzo, aperitivo, cena e dopo cena. Lo slogan era chiaro e diretto: "Per un'alimentazione sana e sostenibile che segue le stagioni e rispetta l'ambiente".

Questo l'appello dei gestori.

Cari amici del Biolento Arezzo, dopo un anno intenso e pieno di tanta bella gente che è venuta a trovarci, abbiamo purtroppo deciso di chiudere quest'esperienza (le nostre situazioni personali e familiari non ci consentono di proseguire).
Speriamo di trovare qualcuno interessato a tenere aperto il locale perchè ad Arezzo c'è bisogno di posti come questo
Per favore fate girare la notizia e se interessati contattateci in privato.
Un abbraccio e buona vita!

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Trovato all'alba in piazza Sant'Agostino il 33enne scomparso

  • Ciclista investito all'alba, incidente in Valdichiana

  • Cade dalle scale di un locale, grave un 66enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento