Evento di beneficenza al Teatro Tenda: "Un successo, ma tanti bambini al gelo. Il Comune ci restituisca i soldi"

Tanti aretini hanno assistito all'evento "Un sorriso intorno al mondo", promosso da Associazione Italiana Persone Down, scuola di danza “Time for Dancing”, scuola di circo e acrobatica aerea “100% Circo” e associazione “La Valigia dei Sorrisi”. Ma grande è stata la delusione per le condizioni della location.

Doveva essere una serata di divertimento e di solidarietà. E in parte lo è stata grazie al grande impegno delle associazioni che lo hanno organizzato. Ma i disagi per il pubblico e per i bambini e ragazzi (di età compresa tra i due anni e mezzo e i sedici) sono stati davvero tanti. Perché? A detta degli organizzatori la location, ovvero il Teatro Tenda, era gelida. E così adesso le associazioni che si sono fatte in quattro per organizzare la serata chiedono all'amministrazione di riavere indietro la somma spesa per l'affitto.

Ma partiamo dall'inizio: "Sabato 15 dicembre, al Teatro Tenda di Arezzo, si è svolto lo spettacolo di beneficenza "Un sorriso intorno al mondo" che ha visto la partecipazione di 4 realtà tutte aretine: l'Associazione Italiana Persone Down, La scuola di danza “Time for Dancing”, la scuola di circo e acrobatica aerea “100% Circo” e l'associazione “La Valigia dei Sorrisi”", spiegano gli organizzatori.

L'obiettivo della serata era quello di regalare una serata di gioia in vista delle festività natalizie, il cui ricavato è stato devoluto ai progetti de "La Valigia dei Sorrisi" che da anni si occupa di portare un momento di allegria e felicità a grandi e piccini, anche attraverso l’impiego della clownterapia ed impegnandosi a fornire ai volontari supporto e formazione. Un sodalizio nato lo scorso anno che ha visto bissare il successo nel 2018 con la splendida presenza di oltre 600 spettatori in un Teatro Tenda gremito.

"Una festa a metà però - spiegano gli organizzatori - perchè a poco sono valsi i cuori e gli animi uniti dalla passione comune della solidarietà contro un problema alla manutenzione dell'impianto di riscaldamento che ha costretto tutti al freddo per l'intera durata dello spettacolo.
Tra gli addetti ai lavori si dice che sia un problema ricorrente ma poco importa a questo punto. La difficoltà è stata riscontrata già diverse ore prima dell'inizio della serata ma nessuno è riuscito a risolvere il tempo nonostante i buoni propositi.
Data l'ora tarda e le persone che erano in procinto di entrare non è stato possibile rimandare lo spettacolo, composto principalmente da bambini dai 2 anni e mezzo ai 16, dai volontari della Valigia dei Sorrisi e da tutti i ragazzi dell'Associazione Italiana Persone Down, che hanno dovuto esibirsi con temperature vicine allo zero".

Non solo, anche i servizi igienici avrebbero lasciato a desiderare, nonostante le associazioni abbiano pagato in anticipo per fruire della struttura.

"Peraltro senza considerare le pessime condizioni dei servizi igienici e il danno d'immagine subito da chi si è messo a disposizione, non solo impegnandosi gratuitamente nella realizzazione dell'evento, ma addirittura pagando in anticipo tutti gli oboli necessari alla fruizione del presunto Teatro.
Sperando che questo serva a fare in modo che i sorrisi dei bambini non diventino più tremori di freddo e ringraziando i coraggiosi e impavidi amici che sono stati con noi fino alla fine, chiediamo pubblicamente al Sindaco Alessandro Ghinelli, quale massima autorità di Comune e Fondazione, che decida di devolvere in beneficenza ai progetti de "La Valigia dei Sorrisi" l'intera somma a noi richiesta e già incassata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Tre lavoratori "in nero": chiuso ristorante. Un familiare precepiva il reddito di cittadinanza

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento