Assemblea Anci, vertice sul trasporto locale. Ghinelli: “Porto il grido di dolore per la Due Mari, incompiuta da 40 anni”

E’ la testimonianza portata dal sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, tra gli amministratori coinvolti in una tavola rotonda sul trasporto locale, nell’ambito della prima giornata dell’Assemblea Anci

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   12 ottobre 2017 17:26  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina


“Nel luglio 2016 la mia amministrazione ha lanciato un vero e proprio forum sul nuovo disegno di città che intendiamo realizzare. Abbiamo ricevuto dai cittadini più di 800 contributi scritti, molti dei quali invocavano risposte adeguate in tema di nuova edificazione, sia residenziale che legata alle attività produttive. Ma anche risposte circa il tema della mobilità sia urbana che che nei confronti delle grandi infrastrutture di carattere nazionale”.

E’ la testimonianza portata dal sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, tra gli amministratori coinvolti in una tavola rotonda sul trasporto locale, nell’ambito della prima giornata dell’Assemblea Anci.

Ghinelli – spiega una nota del sindaco – ha ricordato come gli aretini chiedano in modo particolare due cose, “da un lato il rafforzamento delle connessioni con la linea ad Alta Velocità Roma-Milano, strategica per modificare e sviluppate il nostro tessuto economico, dall’altro il completamento della E78, infrastruttura che interessa tre regioni, Toscana, Umbria e Marche, e che è incompiuta da quarant’anni, per la quale – ha concluso – dal territorio si leva un vero e proprio grido di dolore”. Che potrebbe non restare inascoltato: a fianco del sindaco Ghinelli, anche loro relatori sul tema delle “infrastrutture utili”, anche il presidente ed Ad di Anas Gianni Vittorio Armani e l’Ad e Dg del Gruppo Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini.
All’inizio del panel sulle infrastrutture l’intervento del ministro Graziano del Rio, sul quale il sindaco Ghinelli così commenta: “Ringrazio il Ministro dei Trasporti Del Rio, che ha dato notizia del cospicuo investimento da quasi 15 miliardi di euro destinati al tema importante del Trasporto Pubblico Locale, ed alle Ferrovie Regionali, ma non posso non rilevare nelle parole del ministro delle infrastrutture la mancanza di investimenti importanti sullo stesso sistema infrastrutturale nazionale, che è già oggi insufficiente ad assolvere la domanda di trasporto espressa dal paese. Iniziare oggi a progettare gli interventi dei prossimi anni significa vederli conclusi non prima di dieci o quindici anni. Quando la strutturazione della domanda sarà ancora diversa da quella attuale, e quindi tali interventi nasceranno già vecchi”.

blog comments powered by Disqus