Alla biblioteca di Stia una selezione di silent book

Prende il via anche a Pratovecchio Stia il progetto “Silent please! la ricerca della bibliodiversità nei libri senza parole” promosso dalla Rete Documentaria Aretina con il contributo dalla Regione Toscana e la collaborazione della libreria La Casa sull’Albero

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   11 ottobre 2018 14:41  |  Pubblicato in Attualità, Casentino


Prende il via anche a Pratovecchio Stia il progetto “Silent please! la ricerca della bibliodiversità nei libri senza parole” promosso dalla Rete Documentaria Aretina con il contributo dalla Regione Toscana e la collaborazione della libreria La Casa sull’Albero.

Il progetto prevede la creazione di tredici nuovi scaffali nelle sezioni ragazzi delle biblioteche aderenti alla rete, con una selezione italiana e straniera di silent book, ovvero libri senza parole basati esclusivamente sulla sequenza di immagini, illustrazioni o fotografie. Racconti silenziosi affidati esclusivamente alle immagini e alla capacità di raccontarle che eliminano barriere linguistiche e culturali, favorendo la comprensione e stimolando l’immaginazione dei bambini.  Leggere le figure e saper dar loro un significato diventa uno strumento innovativo di comunicazione importante anche per particolari tipologie di utenti quali bambini stranieri, con difficoltà di apprendimento e a rischio di esclusione sociale.

Il progetto prevede varie iniziative e incontri per far conoscere a bambini, insegnanti e genitori questa tipologia di prodotti editoriali. La sezione ragazzi della Biblioteca comunale di Pratovecchio Stia, ubicata presso il Palagio Fiorentino di Stia, ospiterà il 12 e 26 ottobre COMINCIAMO DAL SILENZIO, letture e atelier creativi per i bambini della scuola dell’infanzia “Luciano  Ghelli”, e la presentazione del libro R/EVOLUTION di Arianna Papini, vincitore del Silent Book Contest 2017, prevista per martedì 30 ottobre alle ore 16.30.

blog comments powered by Disqus