Agenzia delle Entrate in quarantena per un possibile infetto da Covid: uffici chiusi e al via la sanificazione

L'appello lanciato dai dottori commercialisti di Arezzo si rivolge agli utenti sottolineando come "se qualcuno ha frequentato nei dieci giorni antecedenti l'Agenzia ripensi al tipo di contatti ravvicinati avuti e verifichi il suo stato di salute"

Sarà eseguita la sanificazione dell'intero edificio. A chiudere è l'Agenzia delle Entrate di Arezzo che sarà inaccessibile al pubblico per via delle operazioni utili all'igienizzazione di tutto l'ambiente. A darne notizia i dottori commercialisti di Arezzo che, attraverso il proprio profilo Facebook riprendono la news battuta da Informarezzo.it.

L’edificio dovrà essere sottoposto alla procedura a causa, a quanto pare, della presenza di un dipendente risultato positivo a Covid. Tutti gli impiegati sono stati messi in quarantena. La persona coinvolta, stando alle prime indiscrezioni, si trovava in malattia già da qualche giorno. Il periodo di quarantena durerà fino al 26 marzo. 

L'appello lanciato dai dottori commercialisti di Arezzo si rivolge agli utenti sottolineando come "se qualcuno ha frequentato nei dieci giorni antecedenti l'Agenzia ripensi al tipo di contatti ravvicinati avuti e verifichi il suo stato di salute".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento