Accadueò, i primi premi agli studenti di Ponticino e Lucignano. Nannini: “Difficile scegliere il vincitore”

Il primo premio assoluto se l’è aggiudicato la classe 1a D (scuola secondaria di primo grado) dell’istituto Comprensivo Francesco Mochi di Ponticino. Le classi 3a A e 3a B dell’Istituto Comprensivo di Lucignano vincono il concorso per la scuola primaria

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   30 maggio 2017 12:19  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


Si è conclusa martedì 30 maggio, con la premiazione delle classi vincitrici del concorso finale, la dodicesima edizione della campagna educativa ambientale Accadueò, ideata da Nuove Acque insieme all’Autorità Idrica Toscana e rivolta a tutte le scuole primarie e secondarie di I° grado dei 36 Comuni serviti dalla società aretina che gestisce il servizio idrico nella provincia di Arezzo e parte della provincia di Siena.

Il primo premio assoluto se lo è aggiudicato la classe 1D della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo “F. Mochi” di Ponticino. Tra le primarie, si sono imposte le classi 3a A e 3a B della scuola “F. Dini” dell’Istituto Comprensivo di Lucignano. I vincitori sono stati premiati rispettivamente con un buono del valore di 500,00 euro per l’acquisto di strumenti elettronici e informatici (microscopi, lettori cd, stampanti, ecc.) ad uso didattico.

La premiazione, di fronte a più di 100 bambini, è avvenuta al Teatro Pietro Aretino di Arezzo alla presenza dei professori, del presidente di Nuove Acque, Paolo Nannini, e dell’Amministratore Delegato, Francesca Menabuoni. Tra i partecipanti anche Massimiliano Refi dell’Autorità Idrica Toscana (AIT) e del Provveditorato locale agli studi. Nel corso dell’evento è stato anche organizzato uno spettacolo a cura della compagnia teatrale Officine della Cultura. La cerimonia di premiazione si è conclusa con una merenda di gruppo.

Per partecipare alla fase finale della campagna Accadueò, tutte le classi hanno preparato un elaborato in forma libera (racconto, poesia, disegno, modello, ecc.) sulle tematiche illustrate durante le lezioni formative nelle scuole e nelle strutture di Poggio Cuculo e Chiusi avvenute nel corso dell’anno, durante le quali il personale di Nuove Acque ha illustrato agli studenti le nozioni teoriche e informative sul funzionamento di un moderno potabilizzatore oltre che organizzato dimostrazioni pratiche sul ciclo dell’acqua. L’obiettivo della campagna, infatti, è da sempre quello di favorire tra i giovanissimi la conoscenza della gestione integrata di una risorsa così preziosa, da come arriva nelle case per essere bevuta e utilizzata per gli usi domestici a come viene restituita all’ambiente in modo ecologico, attraverso i più innovativi sistemi di depurazione.

Tra le altre classi premiate, la 3a scuola primaria “G. Rodari” dell’Istituto Comprensivo Virgilio di Montepulciano (SI) e la 3a A e 3 a B dell’Istituto Comprensivo di Anghiari e Monterchi (scuola primaria) che si sono aggiudicate rispettivamente un buono da 250 e 150 euro, posizionandosi al secondo e terzo posto. I sei premi di partecipazione (buono acquisto 100,00 euro) sono andati alla classe 2aA della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo Virgilio di Montepulciano (SI), alle classi 4a A e 4a B della scuola primaria di Pieve a Socana, dell’Istituto Comprensivo di Castel Focognano, la classe 4a della scuola primaria “G. Rodari” dell’Istituto Comprensivo Virgilio di Montepulciano, la classe 2aC (scuola secondaria) dell’Istituto Comprensivo “F. Mochi”di Laterina , le classi 4a A e 4a B dell’Istituto Comprensivo Sinalunga, la classe 2a della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “F. Mochi” di Ambra.

“La campagna Accadueò punta ad accrescere la consapevolezza dei più giovani riguardo all’importanza dell’acqua, un bene prezioso ma, purtroppo, non infinito” – ha dichiarato Paolo Nannini, Presidente di Nuove Acque. “Questa iniziativa aiuta i ragazzi, vale a dire gli adulti di domani, a capire meglio come funziona il ciclo dell’acqua e, di conseguenza, a non sprecarla inutilmente, facendo di questo valore un patrimonio da conservare anche per gli anni a venire”.

Tutti i lavori delle 14 classi delle 10 scuole che hanno partecipato sono stati esposti nel corso della manifestazione finale.

blog comments powered by Disqus