Abb, incontro in Regione tra istituzioni, rappresentanze sindacali e aziende. Chienni: "Segnali confortanti"

Oltre ai 400 lavoratori dello stabilimento del Valdarno anche gli altri 400 presenti negli altri stabilimenti del gruppo dedicati al solare rimarranno sotto la nuova proprietà

In data odierna si è tenuto un incontro convocato dalla Regione Toscana relativo all’annuncio della sigla dell’accordo per l’acquisizione da parte di Fimer dell’attività relativa agli inverter solari di Abb. Anche in occasione di questo secondo incontro sono stati illustrati i termini dell’operazione che, si ribadisce, non prefigura in sé nessuna situazione di crisi.

L'attività relativa agli inverter solari di Abb conta circa 800 dipendenti in oltre 30 Paesi, con siti produttivi e di ricerca e sviluppo situati in Italia, India e Finlandia. L’attività include il business degli inverter solari di Power-One, società acquisita nel 2013 da Abb. Questa unità, che offre un portfolio completo di prodotti, sistemi e servizi per diverse tipologie di installazioni solari, è attualmente integrata nel Business Electrification di Abb e ha realizzato nel 2018 un fatturato di circa 290 milioni di dollari.

Come annunciato in precedenza, all’interno della società Power-One Italy SpA di Terranuova Bracciolini, è presente, oltre all’attività relativa agli inverter solari, anche una seconda unità operativa che si occupa di sviluppo, produzione e commercializzazione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici (EVCI). In linea con la strategia del Gruppo Abb di sviluppo delle tecnologie per la mobilità sostenibile e con i piani industriali e di investimento presentati rispettivamente alle Istituzioni Regionali nel maggio 2016 e alle organizzazioni sindacali nel novembre 2017, l’unità EVCI resterà in Abb. L’unità EVCI verrà integrata in Abb SpA e entro settembre sarà avviata formalmente la procedura per il trasferimento del personale (circa 180 dipendenti).

Come già preannunciato, Abb conferma di aver già avviato una seria di contatti per individuare un nuovo sito per la ricollocazione di questa unità produttiva sempre nell’ area di Valdarno.

ABB e Fimer, che hanno confermato l’impegno a garantire una transizione agevole per dipendenti e clienti, si sono rese disponibili ancora una volta ad eventuali ulteriori incontri di aggiornamento.

Il consigliere Simoncini ha ribadito la richiesta di garanzie e certezze sulla tenuta occupazionale e sui diritti per i lavoratori coinvolti nel processo, nonchè sul mantenimento delle nuove attività sul territorio. Garanzie che i rappresentanti di entrambe le aziende hanno assicurato: non ci saranno ricadute occupazionali e, anzi, l'operazione è finalizzata, per l'azienda Fimer, ad un rafforzamento della produzione nel settore Inverter, che dopo l'acquisto di PowerOne resterà a Terranuova Bracciolini.

Oltre ai 400 lavoratori dello stabilimento del Valdarno anche gli altri 400 presenti negli altri stabilimenti del gruppo dedicati al solare rimarranno sotto la nuova proprietà. Per loro, come per i 180 lavoratori che si occuperanno della produzione di colonnine per ricarica nell'azienda Abb - è stato chiarito che il passaggio sarà in Abb Italia senza creare new co - non cambierà nulla dal punto di vista contrattuale e dei diritti acquisiti. Abb ha anche informato sull'intenzione di individuare, sempre in Valdarno, il nuovo sito in cui trasferire la produzione.

Prendendo atto positivamente delle assicurazioni ricevute dalle due aziende, Simoncini ha sottolineato che, in questa fase, il confronto potrà avvenire direttamente fra rappresentanti aziendali e sindacati. Sia Regione che Comune saranno comunque pronti a riaprire il tavolo qualora se ne presentasse la necessità. Apprezzamento è stato infine espresso anche per la notizia che vi è la volontà di accelerare il passaggio azionario in anticipo sui tempi già previsti del primo trimestre 2020.

Tartaro e Chienni: “Livello occupazionale garantito, mantenimento degli stabilimenti in Valdarno e tutela dei diritti dei lavoratori, questi i tre impegni positivi assunti dalle aziende”

“Segnali confortanti che vanno nella direzione di preservare interamente know how e posti di lavoro nel nostro territorio". Simone Tartaro, consigliere regionale valdarnese ed il sindaco di Terranuova Bracciolini Sergio Chienni, intervengono sulla vicenda della vendita dello stabilimento Power One/ABB di Terranuova Bracciolini a FIMER e commentano così l’incontro svoltosi oggi in regione tra istituzioni, rappresentanze sindacali e aziende.

Ci auguriamo che sia la premessa per uno sviluppo positivo di tutta la vicenda che verte sul mantenimento del livello occupazionale, la garanzia dei diritti dei lavoratori e la permanenza delle attività sul territorio valdarnese. In questa direzione vanno le scelte aziendali che ci sono state prospettate. ABB ha confermato che il suo nuovo sito produttivo verrà realizzato in Valdarno ed i lavoratori che vi opereranno (circa 180) saranno suoi dipendenti diretti e non di una NewCo, una scelta che reputiamo di maggior garanzia per il futuro occupazionale.  I dipendenti di entrambe le aziende manterranno i medesimi diritti. FIMER ha dichiarato che assicurerà continuità al business aziendale e grazie alla propria specialità e competenza nel settore solare consoliderà e rilancerà l’attività.  Per questo l’azienda manterrà il numero attuale di dipendenti e promuoverà investimenti per incrementare i volumi di produzione. Per verificare gli impegni che le due società hanno assunto sarà importante proseguire nella sinergia tra  dipendenti, sindacati ed istituzioni. Ringraziamo Gianfranco Simoncini, consigliere per il lavoro del Presidente Rossi, per l’attenzione e l’impegno con cui si sta occupando delle aziende del nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento